CATANIA – Maggio 2017: il Giro d’Italia di ciclismo attraverserà la Sicilia con due tappe, da ovest ad est. L’assessore regionale Anthony Barbagallo non vuole dare anticipazioni, ma qualche particolare gli sfugge lo stesso. Che da Pedara, la città che ha amministrato da sindaco all’inizio della sua brillante carriera, partirà la seconda tappa è già noto, ma si aggiunge il particolare che saranno due le tappe siciliane che attraverseranno i quattro Parchi regionali, quindi scontata la partenza da Palermo e l’attraversamento delle Madonie, mentre la seconda si snoderà sui ornanti dell’Etna e delle Madonie. Il percorso sarà perfezionato nelle prossime settimane, ma già si sa che percorrerà le strade di 20-22 comuni riconosciuti dall’Unesco.

“Un grande evento di sport che sarà anche l’opportunità per valorizzare per fini turistici il nostro grande patrimonio naturale e culturale – sottolinea l’assessore Anthony Barbagallo -. Non è stato facile convincere gli organizzatori a portare il Giro d’Italia in Sicilia, ma alla fine ci siamo riusciti, anche grazie ad alcuni alleati importanti, come il campione messinese Vincenzo Nibali. Renderemo noti tutti i particolari in una imminente conferenza stampa”.

Torna, quindi, il grande ciclismo in Sicilia: un’opportunità per fare conoscere territorio, tradizioni, arte e cultura.

D.L.P.

 


-- SCARICA IL PDF DI: Sport, Giro d’Italia in Sicilia nel 2017: 2 tappe, 4 Parchi naturali, 22 comuni Unesco --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata