RAGUSA – Si celebrerà oggi davanti al G.U.P. di Ragusa,  Claudio Maggioni, l’udienza preliminare contro Gaetano, Antonino, Alessandro e Marco Pepi tutti imputati di omicidio volontario in danno di Giuseppe Dezio, fatto avvenuto a Vittoria il 2 febbraio 2016. Gli imputati saranno difesi dagli avvocati Giuseppe Lipera, Salvatore Cavallaro, Luca Tancredi Lipera e Paolo Salice.

I difensori non hanno nessunissima intenzione di considerare l’udienza preliminare come una mera “udienza filtro”, né di chiedere riti alternativi, e annunciano sin d’ora che si batteranno per ottenere, già in quella sede, il proscioglimento di tutti i propri assistiti. In particolare gli avvocati Paolo Salice, Luca Tancredi Lipera e Salvatore Cavallaro chiederanno che i fratelli  Marco, Antonino e Alessandro Pepi vengano assolti per non aver commesso il fatto, richiesta a cui aderirà il loro codifensore avv. Giuseppe Lipera.

Nel contempo lo stesso avv. Giuseppe Lipera, per quanto riguarda la posizione di  Gaetano Pepi, chiederà che il medesimo venga assolto per legittima difesa (ha agito sol per salvare la vita al figlio Alessandro).

I difensori basano la loro profonda convinzione non solo sulla base delle risultanze processuali scaturite dalle attività di indagini dirette dal  pubblico ministero Valentina Botti, ma anche sulle novità che verranno prodotte nel corso dell’udienza preliminare e segnatamente la consulenza preparata e redatta dal generale dei Carabinieri a  riposo Luciano Garofano, già Comandante dei R.I.S. di Parma, le indagini difensive (audizione di alcuni testimoni), nonché una ricostruzione video dei fatti accaduti.  I difensori chiederanno, inoltre, che i loro assistiti vengano sottoposti ad interrogatorio dinanzi al nuovo giudice.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi