Presso l’Azienda Agricola Agorà sita in Contrada Schettino, Valle del Simeto – Paternò (CT), NATIASUD e AGORÀ organizzano un evento che vedrà l’arte fusa con l’artigianato locale, le produzioni biologiche e la musica, tutto all’insegna della fratellanza, della multietnicità e della buona cucina. Un evento unico nel proprio genere, che terrà incollati al palcoscenico, per il terzo anno consecutivo, più di duemila persone.

Lo start avverrà alle ore 11:00. Che musica preferite? Rock, folk, tribale? Ci saranno tutte. Cucina tradizionale “arrusti e mancia” alla siciliana o vegana? Ogni palato sarà accontentato. E non saranno trascurate le arti visive: body painting, fotografia, ritrattistica, tutto affidato ad esperti artigiani.

arteINliberazione

 Il programma completo è il seguente:

AREA LIVE: Adunà, PIPPO BARRILE & GIANA GUAIANA; Ciauda, TRIBÙ FADEA; Pachira, ALESSANDRA PIRRONE, MIMÌ STERRANTINO, FRANCESCO VANNINI

DJ SET: STONNEMAMA presenta DENIS D’IGNOTI

DANZA: Laboratorio di Taranta con MARGHERITA BAGALÀ; performance di Flamenco con Flamencolè.

 ESPOSIZIONI: Freshfish Art, ANNALISA SAPONE

AREA ARTI RICREATIVE: Laboratorio e volo di aquiloni con IGNAZIO BILLERA per e con TRAPANI EVENTI; Yoga della risata con GAETANO LO MONACO; Body Painting di SFUMATURE D’ARTE con SIMONE STELLA e GIOVANNA PATANÈ; Animazione per bambini; Galleria del mastro artigiano a cura di MANUELA VIOLET TORRISI.

L’edizione di quest’anno si arricchisce di una straordinaria collaborazione, quella con “Emergency”, nata durante una notte di Novembre del 2013, con l’intenzione comune di trovare beni di prima necessitaà per gli emigrati del centro di prima accoglienza di Lampedusa. A questa si aggiunge la partecipazione di “ViviSimeto”, sempre in prima linea a valorizzare la nostra splendida terra. Non bisogna mai dimenticare che la ricetta migliore per vivere nel comune rispetto è quella di accettare la multietnicità, le diversità e le novità. In questo, l’evento del 25 Aprile darà una grande mano, perché riuscirà in una sola giornata ad unire popoli, arte, gusti e sapori diversi. L’unico modo per capire è “esserci”.

Scrivi