CATANIA – In piazzale Aldo Moro, il sindaco di  Catania  Enzo Bianco ha inaugurato il campetto da basket del parco Vulcania, presenti gli  assessori Luigi Bosco, Rosario D’Agata e Salvo Di Salvo e  il presidente  della Municipalità Salvatore Rapisarda,   Michele  Giorgianni, presidente della Multiservizi che ha effettuato i  lavori di  riqualificazione per conto del Comune.

In aperto contrasto con l’iniziativa, si è espresso il presidente del comitato provinciale FIP Catania, Michelangelo Sangiorgio, che ha espresso il suo rammarico per non essere neanche stato informato dell’intervento:

“Ineccepibile l’intenzione di Enzo Bianco che ringraziamo per la realizzazione di quest’area, un campo da minibasket, che sicuramente sarà uno sfogo importante per i giovani del quartiere. Ma ci preme sottolineare come l’intervento, che verosimilmente avrà avuto dei costi seppur minimi, arrivi in prossimità della stagione fredda. Proprio partendo da questa analisi crediamo sarebbe stato più opportuno, prima di tutto chiedere un confronto col Comitato provinciale Fip, all’oscuro dell’iniziativa, mi auguro che sia solo una dimenticanza, che avrebbe potuto elencare necessità e urgenze in modo da investire energie in base alle necessità reali, scegliendo ciò di cui i giovani hanno bisogno.  I giovani hanno necessità di giocare e allenarsi in luoghi chiusi e sicuri. Soprattutto in inverno. Parlo a nome di oltre 500 giovani appartenenti alle 10 società cittadine che ancora oggi non possono usare le strutture comunali perché vandalizzate e chiuse. Il PalaGalermo, la casa del basket catanese attende ancora risorse; attende di essere recuperato per il bene della società sportiva e di un quartiere, San Giovanni Galermo, che necessita di un punto di aggregazione”. Michelangelo Sangiorgio, presidente Comitato Provinciale FIP Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi