Chiara D’Amore

MOTTA SANT’ANASTASIA – Sono stati consegnati nell’incantevole cornice della Sala D’armi del Castello Normanno di Motta Sant’ Anastasia, alla presenza delle autorità comunali e dei vertici associativi, i premi “Ristoworld Ofelia”. La manifestazione quest’anno ha visto la premiazione di molte personalità che si sono distinte in campo umanitario, associativo e nel volontariato grazie al loro impegno e alla loro costanza. A ricevere il premio Armando Maggiari, presidente dell’associazione per aiuto ai bambini e ragazzi diabetici della provincia di Messina e vice presidente regionale, Rosario Gugliotta, presidente regionale “Slow Food” e Francesco Scravaglieri, maestro intagliatore vegetale thai.

Premiati inoltre gli ennesi Giovanni Di Bella, dirigente scolastico a riposo, esperto micologo e intagliatore vegetale e Rosario Umbriaco, giovane imprenditore che recentemente ha rappresentato la Sicilia ad Expo Milano 2015 con i suoi arancini.  A Michele Lepre (Milano), Titti Dell’Erba (Lecce) e Serena Surdo (Catania) è andato invece il premio speciale per le pubblicazioni e il giornalismo, mentre a Gregori Nalon è toccato il premio come migliore chef di cucina.

A ricevere il riconoscimento anche la chef napoletana Antonella Coppola, la food blogger pugliese Angela Dininni, e lo chef gelese Salvatore Pizzo per le attività legate al mondo gluten free. Premiati anche Claudio Leocata, maestro pizzaiolo di Biancavilla e apprezzato imprenditore, Marco Fiore, barman e fiduciario Planet One di Catania, ed ancora il catanese Pietro Guarnera, presidente siciliano dell’Associazione Pasticceri Italiani ed Edoardo Lo Meo, presidente dell’Associazione per lo sviluppo delle imprese nel Mediterraneo, vero e proprio incubatore d’imprese.Menzione d’onore per Rosario Saluzzi, Maria Piazza e Delia Ciriello in qualità di vincitori del concorso “Expo 2015 Per Mangiarti Meglio”, Raffaele Trovato della “IFSE Culinary Institute” e Maurizio Altamura, patron e formatore de “La Cucina di Altamura”.

“Siamo particolarmente felici per questi riconoscimenti che premiano un anno di lavoro intenso e proficuo – commentano all’unisono lo chef Andrea Finocchiaro, presidente “Ristoworld Italy” e Marsh P. di Silvestro, direttore responsabile di “Ristonews” – e abbiamo voluto sottolineare molte delle cose belle che sono state fatte quest’anno. Grande spazio ovviamente al mondo del volontariato collegato al cibo e alla difesa dei valori imprescindibili quali il rispetto dell’ambiente e la stagionalità dei menu. Per questo abbiamo voluto consegnare questi premi”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi