Catania atteso dal difficile confronto casalingo con il Benevento. Giuseppe Pancaro, alla vigilia del match, ha incontrato la stampa per parlare del momento vissuto dalla sua squadra, reduce dalla vittoria di Rieti e pronto a dare battaglia al Massimino con un Russotto in più là davanti. Non ancora disponibile Castiglia, che rimane fermo ai box anche per questa settimana. In dubbio Pelagatti. Per abbattere gli Stregoni ci vorrà una prestazione importante e il supporto dei tifosi. Queste le dichiarazioni del tecnico rossazzurro:

“Vincere aiuta a vincere. Al Catania mancavano i tre punti e averli ottenuti contro la Lupa Castelli Romani ci ha sicuramente sbloccato. Dal punto di vista della prestazione sono sempre stato soddisfatto, quindi ero fiducioso che avremmo presto ottenuto un successo.

Al Massimino, contro il Benevento, sarà una gara molto difficile. Loro sono una squadra ben organizzata, hanno giocatori importanti in tutti i reparti. Dal punto di vista tattico dovremo vedere se giocheranno con il 3-4-3, ma comunque noi siamo pronti per fare la nostra partita.

Il Massimino è una bolgia e questo per gli avversari è un grosso problema, i tifosi sono il nostro vero valore aggiunto. Per noi è davvero come giocare con un elemento in più.

Russotto ha recuperato, non so ancora se giocherà dal primo minuto: deciderò domani. Castiglia invece non è pronto, vedremo nelle prossime giornate. Pelagatti non si è potuto allenare bene in settimana, non so ancora se giocherà, ma anche in difesa siamo coperti molto bene, per cui non sono preoccupato.

Non facciamo tabelle, siamo concentrati sul Benevento più che sul resto. Vogliamo fare una grande prestazione e vincere la partita.

Musacci e Agazzi stanno facendo molto bene. Il primo sta recuperando dal punto di vista fisico dopo l’infortunio. Sono contento dei titolari ma anche di chi ha giocato meno.

Impossibile rinunciare ad un calciatore straordinario come Nunzella, sta facendo un campionato pazzesco.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi