CATANIA – Ridurre il quantitativo globale dei rifiuti conferiti in discarica e innalzare il livello della raccolta differenziata per raggiungere le percentuali fissate dalla legge.E’ ; questo quanto si prefigge il sindaco di Catania, Enzo Bianco, che ha avviato in collaborazione con il Conai (Consorzio nazionale imballaggi) la raccolta differenziata Porta a Porta, nelle aree della terza municipalità gestite dal Comune. Con l’avanzamento sul territorio cittadino del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti urbani porta a porta saranno eliminati gli attuali cassonetti stradali. L’ordinanza vieta di: abbandonare e depositare in modo incontrollato rifiuti; conferire nel territorio di comunale rifiuti prodotti al di fuori dell’ambito territoriale e/o provenienti da cittadini residenti in altri Comuni; conferire i rifiuti nei contenitori di altre utenze; spostare i rifiuti verso altre zone della città; imbrattare i contenitori per la raccolta dei rifiuti; conferire rifiuti diversi da quelli cui i contenitori o i sistemi di raccolta sono destinati; conferire materiali che per dimensioni, consistenza e altre caratteristiche possano; arrecare danno ai contenitori o ai mezzi di raccolta; abbandonare rifiuti al di fuori dei contenitori.
Le utenze condominiali con 10 o più nuclei familiari possono conferire, al servizio porta a porta, gli scarti della Frazione Organica, della frazione Vetro e della Carta-Cartone-Cartoncino tramite mediante bidoni carrellati.
Anche le utenze non domestiche con produzione specifica di scarti di frazione organica e/o carta e/o vetro devono conferire, al servizio porta a porta i rifiuti su elencati mediante bidoni carrellati.
Il Conferimento dei rifiuti urbani per le utenze familiari, fabbricati in genere, compresi i terranei non adibiti a negozi va effettuato esclusivamente e tassativamente dalle ore 20,00 alle ore 22,30.
Martedì, giovedì e sabato la Frazione Organica (in maniera non esaustiva: scarti di cucina; avanzi di cibo, scarti di prodotti caseari; alimenti avariati o scaduti; ossi e gusci di molluschi; pane raffermo; scarti di verdure; bucce di frutta; gusci d’uovo; tovaglioli di carta unti; fondi di caffè; filtri di the; ceneri spente; potature di fiori; piante; sfalci d’erba), in sacchi biodegradabili e compostabili; il mercoledì Carta, Cartone e Cartoncino (maniera non esaustiva: riviste; giornali; fotocopie e fogli vari; quaderni; libri; brick per bevande; piccoli imballaggi in cartone e/o cartoncino), all’interno di apposito secchiello di colore blu e/o bidone carrellato blu.
Venerdì Plastica e Metalli (in maniera non esaustiva: piatti e bicchieri di plastica; bottiglie di plastica per acqua e bibite; flaconi per detersivi e detergenti; contenitori e vaschette in plastica e polistirolo; lattine in metallo per bevande ed alimenti; carta alluminio; bombolette spray – tranne prodotti etichettati T/F -; confezioni del caffè; cellophane; tappi a corona), all’interno di appositi sacchi a perdere trasparenti, a piè di abitazione (portone o cancello) e/o nelle isole ecologiche interrate;
Lunedì Indifferenziata (in maniera non esaustiva: posate in plastica; cicche e cenere di sigarette; nylon; stracci; spugne; spazzolini; rasoi, lamette, polvere, cd-dvd; cocci di vaso; porcellana; terracotta; lampadine ad incandescenza; bicchieri in cristallo, oggetti in gomma; pannolini e pannoloni; escrementi di animali; lettiere di animali; grucce appendiabiti; penne; oggetti in plastica rigida).
Domenica Vetro (in maniera non esaustiva: contenitori e barattoli in vetro; bottiglie; vasi; bicchieri; piccoli oggetti in vetro), all’interno di apposito secchiello di colore verde e/o nelle isole ecologiche interrate;
Tutti i giorni è consentito conferire i farmaci scaduti presso le farmacie e le parafarmacie negli appositi contenitori dedicati e smaltire le pile esauste presso gli esercizi commerciali negli appositi contenitori dedicati e/o nelle isole ecologiche interrate.
I Rifiuti Ingombranti, I RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e Sfalci e Potature derivanti da utenze domestiche possono essere conferiti in seguito a prenotazione, chiamando il numero verde 800 59 44 44 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 18,30 e sabato dalle ore 7,30 alle ore 12,30.
Per gli uffici pubblici e/o privati, scuole, imprese di pulizia, studi professionali, artigiani, esercizi commerciali ed industrie Per le sole utenze commerciali con produzione specifica (ad es. bar, ristoranti, fruttivendoli, fiorai e similari), da lunedì-a sabato deve essere effettuato il conferimento degli scarti della Frazione Organica con l’esposizione dell’apposito bidone carrellato grigio o dell’apposito secchiello espositore anti randagismo di colore grigio, a piè di attività.
Giovedì e sabato deve essere effettuato il conferimento del Cartone e Cartoncino, che asciutto, piegato e legato deve essere depositato a piè di attività;
Mercoledì il conferimento della Carta, all’interno dell’apposito secchiello anti randagismo di colore blu o all’interno di bidone carrellato blu.
Mercoledì e Domenica Plastica e Metalli, all’interno di apposito sacchi a perdere trasparenti.
Per le sole utenze con produzione specifica (ad es. bar, ristoranti e similari), giorni di martedì e domenica deve essere effettuato il conferimento del Vetro, all’interno di apposito bidone carrellato verde.
Lunedì deve essere effettuato il conferimento dell’Indifferenziato.
L’orario di conferimento di tutte le tipologie di rifiuti è dalle ore 20,00 alle ore 22,30.
E’ fatto obbligo ai titolari di esercizi commerciali, artigianali e di pubblici esercizi adibiti alla vendita e somministrazione di alimenti e bevande, nonché ai venditori ambulanti di prodotti alimentari, di: porre in essere ogni misura idonea ad eliminare il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti da parte degli avventori; provvedere costantemente e prima della chiusura giornaliera, alla rimozione di ogni forma di rifiuto (carta, tovaglioli, bottiglie, pacchetti e mozziconi di sigarette, etc.) lasciato a terra dagli avventori nell’area antistante il proprio esercizio commerciale.
E’ espressamente fatto divieto l’uso di qualsiasi altro contenitore che non sia quello dedicato.
Ogni violazione comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro tranne che sia considerato un caso particolarmente grave. Sarà la Polizia Municipale a controllare il corretto conferimento da parte dell’utenza ed a eventualmente procedere con le eventuali sanzioni nei confronti dei trasgressori. Per ogni ulteriore informazione gli interessati potranno rivolgersi al Comune di Catania tramite il numero verde 800 59 44 44 oppure l’e-mail: pronto.nu@comune.catania.it dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 18,30 e sabato dalle ore 7,30 alle ore 12,30.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi