aeroporto
Catania – prosegue tra alti e bassi d’energia l’attività dell’Etna, che ha fatto registrare un decremento di emissione di cenere lavica, tanto da fare passare, stamattina, da rosso a arancione l’allerta Vona dell’Ingv per l’aeronautica. L’aeroporto internazionale di Catania è operativo, ma con delle restrizioni negli atterraggi: 5 voli l’ora. Nessun limite ai decolli.
Due partenze per Roma e una per Milano Linate sono state dirottate a Comiso, dove erano atterrati gli aerei durante la chiusura dello spazio aereo su Catania. Sul vulcano attivo più alto d’Europa continua, comunque, l’emissione di lava, accompagnata da fontane di lava, che non sono sempre presenti, che ha generato due colate che dai crateri sommitali si dirigono nella desertica Valle del Bove, e che appaiono alimentate, ma, al momento, non con l’energia sufficiente per proseguire il loro ‘cammino’. L’attività dell’Etna è costantemente sorvegliata da esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi