“Contro il Novara la squadra di Cosmi non avrà nulla da perdere, se la giocheranno”.

di Gianluca Virgillito

Come di consueto, l’esperto delle vicende trapanesi, Titta Mustazza, è intervenuto ai microfoni di sicilia journal per commentare il momento vissuto dalla squadra granata, reduce dall’ottimo pareggio a Cesena e atteso dalla seconda trasferta consecutiva sul difficile campo del Novara, una delle rivelazioni del campionato. Molti i temi trattati, dalla sagacia del tecnico Cosmi alle pecche di una classe arbitrale spesso decisiva, in negativo, per i siciliani. Queste le dichiarazioni di Mustazza:

“Quella del Trapani a Cesena è stata una prestazione maiuscola, a mio avviso la mia migliore partita in trasferta dei granata. Effettivamente il pronostico della vigilia è stato rispettato: il modo di giocare dei romagnoli ha permesso alla squadra di Cosmi di fare la sua partita, creando anche i presupposti per vincerla, specialmente nel primo tempo. Peccato non aver portato a casa tre punti, ma credo si possa essere soddisfatti del pari.

Il gruppo si è sacrificato per tutto il match, in molti episodi abbiamo visto anche Coronado in trincea a difendere con le unghia e con i denti. Questo è l’atteggiamento giusto per fare qualcosa di importante in questo difficile campionato di Serie B. Tatticamente stiamo vedendo una squadra che sa cambiare pelle da una partita all’altra ma anche nel corso della stessa.

Un grosso plauso, ancora una volta va fatto al mister, una persona carismatica e un allenatore tra i migliori della categoria, capace di tirar fuori il meglio da ogni calciatore facendo spesso di necessità virtù, ma anche a Faggiano, capace di prendere da categorie inferiori calciatori che stanno esplodendo in cadetteria.

Adesso il Novara, una gara che personalmente temo molto visto il momento di forma dei piemontesi. Sarà comunque una sfida da giocare, i granata non hanno nulla da perdere. La situazione in casa Trapani si sta comunque normalizzando. Considerando che ci sono state settimane con 9 indisponibili, credo che di più non si potesse chiedere a questi ragazzi.

La classe arbitrale quest’anno non si sta dimostrando all’altezza effettivamente. Molti gli episodi negativi capitati ai danni del sodalizio granata. Ricordo che a Cagliari e a Brescia sono nati due gol per gli avversari con il pallone che era uscito nel momento dell’assist, poi a Cesena è arrivata l’espulsione secondo me eccessiva di Raffaello”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi