Agazzi e Russotto, entrambi protagonisti in zona gol nel match che il Catania ha pareggiato sul campo del Melfi sono intervenuti in conferenza stampa per parlare del momento della loro squadra. Per il regista prima marcatura in campionati professionistici, per l’esterno offensivo invece un ritorno da titolare con il botto, con due realizzazioni che ne certificano la forza e l’importanza in questa squadra. Queste le loro dichiarazioni:

“Ci siamo fatti due gol da soli, uno su infortunio del nostro portiere e ci può stare, poi un rigore – ha commentato Agazzi –  Bastianoni è stato sfortunato, purtroppo può succedere. Abbiamo fatto la nostra partita, anche il Melfi se l’è giocata anche se onestamente il Catania meritava i tre punti. Vincere sarebbe stato importante per riprendere dopo Natale con un altro spirito. Dobbiamo ripartire dalle cose positive fatte oggi, cancellando però quelle negative. Il mio primo gol tra i professionisti lo dedico alla mia famiglia e a chi crede in me. Sono dispiaciuto però del fatto che non sia valso una vittoria”.

“Sono contento per i miei gol ma penso al momento della squadra – ha ammesso Russotto –  Il loro gol finale ci ha tagliato le gambe. Non so cosa ci sia mancato oggi, viviamo un momento particolare ma sono convinto della forza del gruppo. Abbiamo avuto una buona reazione nel primo tempo. Il risultato oggi ci penalizza troppo, non c’è un episodio che gira a nostro favore. Siamo in difficoltà. Abbiamo una penalizzazione pesante che abbiamo colmato subito ma che ha creato un vuoto. Tanta corsa da parte del Melfi che ha fatto una grande gara. Tanti infortuni importanti. Non vedo comunque una squadra stanca, non ci sono problemi di preparazione. I tifosi ci seguono sempre, non sono il primo a dire che per noi sono troppo importanti. Ringrazio la gente che ci ha seguito”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi