Sesta vittoria consecutiva in casa per il Novara che vince la decima partita delle ultime dodici, la terza di fila per 4-1.
La tripletta di Evacuo e il primo gol di Dickmann regalano altri 3 punti agli Azzurri che restano in scia nonostante le tantissime occasioni create e le due traverse colpite.

Scrivi bello. Di solito quando un amico al campetto sfiora la magia che non regala la massima gioia si rassicura il compagno, “scrivi bello”.
Nel primo tempo il Novara ha lasciato sfogare il Trapani che nella parte centrale ha giocato una gara molto buona di palleggio senza impensierire il buon Da Costa.
Le magie sfiorate di cui parlavamo sopra sono ben tre: al 12’ Faraoni anticipa il diretto avversario sulla trequarti, salta due difendenti e calcia di sinistro, forte ma centrale. 24’ più tardi è Viola a disegnare un arcobaleno di 40 metri sulla corsa di Rodriguez che incolla la palla al piede e al volo scavalca Nicolas in uscita. Solo Terlizzi sulla linea salva tutto. Al 39’ Faraoni invita tutti ad alzarsi in piedi. L’esterno destro stoppa di petto, lascia rimbalzare la sfera e mette nel mirino il secondo palo. Traversa interna da oltre 30 metri… “Scriviamo bello”.
Gli ospiti, nel loro possesso palla, sono stati pericolosi con Fazio che si fa trovare libero sul secondo palo ma calcia alto da ottima posizione (14’).

Nella ripresa il Novara sembra indemoniato e dopo 6 minuti colleziona 4 palle gol, tre con Galabinov che va vicino al gol di destro (46’ e 51’) e di testa (47’). Corazza chiude il poker di occasioni con un mancino deviato in angolo dopo un grande contropiede (46’).
Il tornado azzurro si abbatte sul Trapani e Galabinov è il vento più forte. Ancora il bulgaro chiama al miracolo Nicolas al 59’ dopo un aggancio sontuoso e un piatto deciso. Sul corner seguente la seconda traversa del match. Poli a colpo sicuro impatta la sfera sulla trasversale.
Al 22’ della ripresa ancora Andrey a catalizzare un pallone dalle retrovie per girarsi all’improvviso ed esplodere un destro dai 30 metri al volo che scende fino a sfiorare la traversa.
Parlavamo di tornado, tanto tuonò che piovve. Ad un minuto dal suo ingresso in campo arriva la rete su rigore di Evacuo. Il penalty è stato concesso per un fallo di mano in area su cross di Faraoni. Neanche il tempo di mettere il pallone al centro e Rizzato trova il pari con un diagonale destro a fil di palo.
La partita sale di tono, ci si diverte anche perché il Novara gioca una delle sue più belle partite collezionando occasioni nitide ma realizza sulla più sporca. Corner di Viola e palla deviata in mischia da Evacuo che realizza la doppietta (78’). Dopo 14’ dal suo ingresso in campo Felicione si inginocchia a terra… Per festeggiare la tripletta, è un Novara che dà spettacolo.

Ancora Galabinov propizia il quarto gol. Salta tutti e appoggia in area per il neo entrato Dickmann che segna il suo primo gol in Serie B, il terzo da professionista, tutti di sinistro.

Novara: 1 Da Costa, 2 Troest, 3 Dell’Orco, 4 Viola (vK), 7 Casarini, 8 Faragò (K), 11 Corazza (24 Dickmann 86′), 16 Galabinov, 25 Faraoni, 34 Rodríguez (32 Evacuo 71′), 35 Poli
A disp.: 22 Tozzo, 6 Vicari, 10 Buzzegoli, 18 Pesce, 21 Signori, 28 Manconi, 29 Garofalo
All.: Marco Baroni

Trapani: 1 Nicolas, 2 Perticone (4 Pagliarulo 45′), 5 Scozzarella (30 Cavagna 67′), 6 Scognamiglio, 8 Montalto, 13 Fazio, 18 Citro, 20 Coronado, 27 Eramo, 29 Rizzato (K), 33 Terlizzi
A disp.: 31 Fulignati, 9 Torregrossa, 19 Sparacello, 23 De Vita, 25 Bagatini, 26 Nadarevic, 32 Accardi
All.: Serse Cosmi

Arbitro: Sig. Baracani di Firenze
Assistenti: Sigg. Citro di Salerno e Dei Giudici di Latina
Quarto ufficiale: Sig. Maggioni di Lecco

Calci d’angolo: Novara 7 – Trapani 3
Marcatori: 71′ Evacuo, 72′ Rizzato, 77′ Evacuo, 84′ Evacuo, 89′ Dickmann
Ammoniti: 55′ Scozzarella (T), 64′ Troest
Minuti di recupero: 0′ pt
Spettatori totali: 4632; paganti: 1577; abbonati: 3055

(fonte novaracalcio.com)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi