Il capomafia, Totò Riina, 85 anni, detenuto in regime di 41 bis nel carcere di Parma, è stato nuovamente ricoverato in ospedale.
Lo ha comunicato il legale del capomafia, l’avvocato Luca Cianferoni. Sembra che le condizioni di salute del boss corleonese, che già a febbraio era stato ricoverato, siano gravi. Riina avrebbe dovuto deporre al processo “Borsellino quater” il 17 dicembre.
Cosa Nostra, arrestato il 15 gennaio del 1993, non sarà quindi ascoltato dai giudici della corte d’Assise di Caltanissetta. Lo conferma il suo avvocato.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi