Rosario Di Rosa Trio si aggiudica il secondo posto come migliore formazione dell’anno nel referendum Top Jazz 2015 indetto ogni anno dalla prestigiosa e storica rivista Musica Jazz. A decretare questo risultato una schiera di autorevoli e competenti critici e giornalisti musicali che, annualmente, sono chiamati ad esprimere le proprie preferenze. Il trio del pianista e compositore vittoriese Rosario Di Rosa, con Paolo Dassi al contrabbasso e Riccardo Tosi alla batteria, si posiziona quindi sul podio accanto ad artisti italiani di grandi rilievo nel panorama jazzistico nazionale, e non solo, primo fra tutti il trombettista Enrico Rava. Nella top ten non mancano altri big, tra i quali Franco D’Andrea, Mauro Ottolini, Stefano Battaglia. Un risultato sorprendente per una formazione ormai consolidata, che da qualche anno dispiega discorsi innovativi in ambito jazzistico.

Nel corso del 2015, Rosario Di Rosa Trio si è imposto con decisione all’attenzione della stampa e della critica specializzata per il nuovo progetto discografico, Pop Corn Reflections, edito dall’etichetta milanese NAU Records. Con una vasta eco anche da parte della stampa estera, il disco è stato segnalato anche tra le migliori uscite dell’anno per la prestigiosa Europe Jazz Media Chart. Pop Corn Reflections si pone come progetto decisamente innovativo all’interno del panorama jazzistico italiano: l’album affonda le proprie radici in un’attenta analisi della musica minimalista contemporanea – che vede nel compositore Steve Reich uno dei suoi maggiori esponenti – nella circolarità della musica di tradizione africana e in quella seriale europea dei primi del ‘900.

 

 

 

 

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi