12 gennaio 1806 – 12 gennaio 2016

PALERMO – da sx il Rettore Micari e il Sindaco Orlando - dietro la bolla di costituzione dell'Ateneo - di fronte il logo di UniPa 210210 avvenimenti scandiranno il 210° anno di istituzione dell’Università di Palermo. Uno sforzo organizzativo e di programmazione a sottolineare il valore determinante dell’Ateneo non solo sull’economia della città, ma anche sulla sua anima multietnica e multiculturale.

L’Università di Palermo è luogo di studio e ricerca, ma anche di crescita umana e civile, di elaborazione di una coscienza politica e di un’etica della responsabilità: uno dei motori primari per l’attivazione del processo di innovazione e di trasformazione della società siciliana e nazionale.

In quest’ottica le 210 iniziative saranno promosse dall’Ateneo in stretta sinergia con tutte le realtà istituzionali, culturali e religiose che operano sul territorio cittadino e regionale.

Di seguito alcune delle iniziative in cantiere:

1) Inaugurazione dell’Anno Accademico (venerdì 26 febbraio ospite il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella)

2) Welcome Week

3) Pasqua Univercittà

4) Marina di libri

5) Univercittà in festival, l’evento estivo in cui l’Università di Palermo apre i suoi luoghi a un ricco palinsesto di musica, teatro, talk e mostre per rafforzare il legame tra università e città, per aprire gli spazi universitari alla vita culturale e sociale dei cittadini e dei turisti

6) Vie dei Tesori, 5 week end di scoperte e incontri per conoscere luoghi speciali della città e dell’università, per essere guidati da esperti alla scoperta delle eccellenze di Palermo, in uno straordinario racconto urbano

7) Univercittà a Natale

8) Programma Alumni, conferenze sul talento e il merito. Un ciclo di incontri e conferenze che vede come protagonisti persone laureate nel nostro ateneo che hanno costruito carriere significative nei rispettivi ambiti e si pone il duplice obiettivo di offrire ai nostri studenti il racconto di esperienze personali particolarmente rilevanti ed emblematiche, testimonianza su temi di attualità di particolare interesse, approfondimento di questioni particolarmente rilevanti di competenza del relatore e contribuire a costruire una rete di esperienze e relazioni che possano offrire opportunità per l’inserimento professionale ed i percorsi di carriera dei nostri studenti.

9) Consegna Lauree Honoris Causa

10) Iniziative culturali e sociali promosse dai docenti e dagli studenti a Palermo, Agrigento, Caltanissetta e Trapani

11) Iniziative esterne a Palermo, Agrigento, Caltanissetta e Trapani patrocinate da UniPa sotto il logo 210*

12) Alterità e integrazione, festival del cosmopolitismo per una città multiculturale e multietnica

Palermo Città Universitaria

L’Università di Palermo è a tutti gli effetti un mega-ateneo con migliaia di studenti, di docenti e di personale, vera industria culturale della città e della regione, primo motore del suo sviluppo e promotore del suo capitale umano. Una comunità che comprende poco meno di 50.000 studenti, circa 1600 docenti e poco più di duemila unità di personaletecnico, amministrativo e bibliotecario, cui vanno aggiunte le rispettive famiglie e tutti coloro i quali hanno una relazione diretta con l’Ateneo. Di fatto le sue dimensioni sono quelle di una medio-piccola Città europea. Ogni giorno, migliaia di studenti, docenti e personale tecnico amministrativo e delle biblioteche animano non solo le aule, ma anche gli spazi aperti, le mense, gli alloggi e i servizi.

Per una comunità così grande e articolata all’interno di una Città che intende essere metropolitana, è fondamentale alimentare la cooperazione con gli altri animatori culturali, ibridare i punti di vista accademici, istituzionali e sociali e integrare le diverse comunità distribuite nella Città in un virtuoso processo di crescita culturale.

L’Università sviluppa una strategia di responsabilità sociale verso il territorio. UniPa e la Città di Palermo sono legate dal comune obiettivo strategico di essere sempre più programmaticamente città universitaria, sede di imprese innovatrici. Investire sull’Università è un modo di distribuire benefici a tutte le comunità locali.

L’Università di Palermo si apre sempre di più alla città e al territorio. Una Università per una Città è infatti un bene collettivo, ma per essere davvero tale deve essere permeabile, agire come risorsa della collettività, luogo sicuro, ma allo stesso tempo in connessione con il sistema urbano, coinvolto nella sua vita e vivo. Fondamentale sarà pertanto la sempre maggiore sinergia con la Città, non solo offrendo spazi, ma mettendo a disposizione della comunità metropolitana idee, know-how, laboratori, biblioteche luoghi per eventi, innovazione, produzione. Una micro-città della conoscenza che contribuisce a incrementare l’intelligenza collettiva della macro-città, un incubatore a cielo aperto di cultura, innovazione, qualità, creatività che fanno di Palermo sempre di più una città universitaria.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi