Pareggio a reti bianche, il secondo consecutivo per il Catania, che nella prima gara casalinga del 2016 impatta con il Monopoli. Si doveva vincere, questo era l’imperativo. Invece l’opportunità per ripartire si trasforma nell’ennesima occasione sprecata. Partita giocata quasi interamente in avanti dai rossazzurri che però mancano nell’ultimo passaggio e appaiono timidi quando è il momento di metterla dentro. Clamorosa occasione nel secondo tempo, quando Calil si presenta dal dischetto per il rigore concesso dall’arbitro Amabile dopo il fallo su Falcone. Dagli undici metri il capitano spreca. Il Catania arranca, il pubblico sbotta e protesta al fischio finale. Tanto da lavorare per Pancaro. Tra i rossazzurri spiccano in positivo Garufo, Di Cecco e Plasmati, subentrato nella ripresa e ancora una volta trascinatore.

LA GARA

Per Pancaro solito 4-3-3, marchio di fabbrica della squadra rossazzurra. Unica novità rispetto al pareggio di Andria, l’inserimento di Agazzi in cabina di regia al posto di Musacci, squalificato. Poi tutto confermato con Garufo e Nunzella esterni in difesa, Pelagatti e Bergamelli, recuperato in extremis, al centro; centrocampo con Agazzi, appunto, Di Cecco e Scarsella mezzali. In attacco tridente Falcone-Calil-Russotto. Tangorra risponde schierando il suo Monopoli con il consueto 3-5-2. In campo Viola a centrocampo, in avanti le sicurezze, Croce e Gambino, 12 gol in due nella stagione in corso.

Sin dalle prime battute è il Catania a fare la partita. La palla gira, manca però il guizzo vincente. Dopo un paio di timidi inserimenti, la prima vera occasione capita al 15′. Garufo mette il pallone in mezzo dalla destra, Falcone svetta e da due passi manca incredibilmente a lato. I rossazzurri, spinti dal proprio pubblico, insistono. Tra il 18′ e il 28′ ci provano Russotto, Calil e Scarsella. Davvero pericoloso il colpo di testa di quest’ultimo che per poco non supera un reattivo Pisseri, che mette in angolo. Allo scadere della prima frazione di gara, un sofferente Russotto (ancora problemi alla spalla per lui) è costretto a lasciare il campo. Al suo posto Pancaro inserisce Calderini.

Nella ripresa il copione non cambia, il Catania prova subito con Calil, minuto 47′: colpo di testa al veleno, la palla non entra. Nove minuti più tardi seconda sostituzione tra le fila etnee. Trazione anteriore con Plasmati a dare peso in attacco, richiamato in panca Scarsella, ancora avulso dalla manovra in mediana. Episodio dubbio al 69′: Falcone, in piena area di rigore viene atterrato da un avversario, ma secondo l’arbitro Amabile non è calcio di rigore. Il Massimino esplode di rabbia. Intanto Tangorra, tecnico degli ospiti, se la gioca spedendo in campo Lescano per Gambino, mettendo quindi freschezza nel reparto avanzato. Ma a provarci è ancora il Catania e l’occasione è ghiottissima quando Falcone viene steso ancora una volta in area. Stavolta l’arbitro fischia, ma Calil dagli undici metri trova la gran risposta di Pisseri che si esalta ancora su Plasmati, a tre minuti dal novantesimo. Tanto cuore, ma poco costrutto negli ultimi minuti. Ancora 0-0, ancora mugugni per i tifosi catanisti.

TABELLINO CATANIA-MONOPOLI 0-0

CATANIA: Liverani; Garufo, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Di Cecco, Agazzi, Scarsella (Plasmati 56’); Falcone, Calil, Russotto (46’ Calderini). A disp.: Bastianoni, Ferrario, Bastrini, Bacchetti, Castiglia, Russo, Sessa, Barisic, Ficara, Rossetti. All.: Giuseppe Pancaro

MONOPOLI: Pisseri; Castaldo, Esposito, Ferrara; Luciani, Viola, Romano (Tarantino 85’), Djuric,Mercadante; Croce, Gambino (Lescano 70’). A disp.: Mirarco, Bei, Marasciulo, Difino, Rosafio, Maresca. All.: Massimiliano Tangorra.

ARBITRO: Daniel Amabile (Vicenza) Assistenti: Marcolin (Schio) e Badoer (Castelfranco Veneto)

Osservatore arbitrale: Fontana (Lodi)

AMMONITI: Romano, Mercadante, Calil, Luciani

ESPULSI

SPETTATORI: 8.026 (5.535 abbonati, 2491 paganti)

CRONACA

90’+3: Termina il match, secondo 0-0 consecutivo per il Catania. Al Massimino, un punto prezioso solo per il Monopoli

87’: Clamorosa occasione per Plasmati che scarica un bolide parato da un gasatissimo Pisseri

85’: Seconda sostituzione per il Monopoli: in campo Tarantino, fuori Romano

82’: Calil dagli undici metri trova la splendida risposta di Pisseri

81’: Rigore per il Catania. Atterrato ancora Falcone. L’arbitro stavolta fischia.

70’: Primo cambio per gli ospiti pugliesi: Lescano in campo per Gambino

69’: Azione dubbia nell’area del Monopoli. Falcone viene steso in area da un difensore, per l’arbitro Amabile non è rigore

68’: Catania spinge. Calderini tira dopo la sponda di Plasmati, un avversario devia il pallone

56’: Pancaro gioca la seconda sostituzione: in campo Plasmati per Scarsella

47’: Catania subito in avanti. Calil prova di testa, la palla non centra lo specchio della porta

46’: Inizia il secondo tempo

45’+1: Termina il primo tempo: 0-0 tra Catania e Monopoli

45’: Russotto si fa male alla spalla. Pancaro lo sostituisce con Calderini

28’: Ci prova Scarsella, il suo colpo di testa viene parato: palla in angolo

19’: Insistono i padroni di casa. Falcone si inserisce in area e serve Calil che nella morsa degli avversari prova una conclusione controllata facilmente dall’estremo difensore avversario

18’: Nunzella crossa dalla sinistra. In piena area colpisce di testa Russotto, facile la presa per Pisseri

15’: Occasione per il Catania: Garufo pennella dalla destra, svetta Falcone che da due passi manda incredibilmente a lato

10’: Prime fasi di studio della gara. Il Catania fa la partita. Tanto possesso palla, nessuna occasione rilevante per metterla dentro. Per il Monopoli il diktat è “difendere e ripartire”

1’: Inizia il match

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi