Meteo: neve, strade gelate e disagi. Il maltempo non dà tregua

Neve e vento freddo imperversano sulla nostra isola, in particolar modo nel versante orientale, dove la situazione sin da ieri non trova miglioramento.

I paesi pedemontani del catanese e della parte nissena si sono svegliati stamani rivestiti di bianco, la situazione ha portato criticità soprattuto nelle strade dove sia gli agenti del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sia gli addetti dell’Anas hanno dovuto aiutare molti automobilisti in panne.

Sono tanti i racconti e le segnalazioni fatte dai cittadini sul web e sui social nei siti dei comuni dove si legge di macchine scivolate su strade ghiacciate e tamponamenti. Sulla statale SS 640 nei pressi di Caltanissetta dieci mezzi pesanti autoarticolati sono rimasti bloccati rischiando di finire fuori strada, a causa del ghiaccio creatosi lungo le carreggiate, la vicenda si è conclusa bene grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco che hanno aiutato i conducenti è scongiurato il peggio.

Neanche alle Isole Eolie, isolate da giorni, le condizioni climatiche sembrano migliorare. Dopo le cime innevate di Stromboli e Salina ora anche i monti di Lipari sono ammantati di neve. I venti forti, fino a 60 chilometri orari, rendono il mare (forza 7) molto agitato,  pertanto i collegamenti con la Sicilia sono impossibili; ciò arreca svariati disagi, sono in 400 gli eoliani bloccati a Milazzo che non possono tornare a casa. Ne risente anche l’assistenza sanitaria, i casi di emergenza nelle sette isole sono stati risolti grazie all’utilizzo dell’elisoccorso.

Vento freddo e neve anche a Palermo, ma la situazione climatica nelle prossime ore rimarrà stabile.

Nella giornata di domani 19 gennaio 2016 si prevedono ancora piogge e nevicate ed un rinforzo della ventilazione, precipitazioni, rovesci e temporali che risulteranno a carattere nevoso sopra gli 800 metri. Sulla valutazione di tali fenomeni, la Protezione Civile ha decretato per domani criticità gialla a causa di rischio idrologico localizzato in Sicilia.

A Catania, più precisamente nei paesi pedemontani fortemente colpiti da questa ondata di neve e gelo, i sindaci dei comuni hanno cercato di prendere provvedimenti durante tutta la giornata. Domani le scuole a Belpasso rimarranno chiuse mentre a Nicolosi il sindaco Borzì ha garantito l’apertura, invitando la cittadinanza alla massima prudenza e qualora necessario, all’uso di catene da neve o pneumatici invernali. Nel comune di Pedara è stata indetta un’ordinanza con la quale viene interdetta la circolazione stradale nella parte nord del paese in particolare a Tardaria.

A Tremestieri Etneo il primo cittadino Santi Ranno ha inditto un tavolo tecnico con la Protezione Civile locale, nel corso dell’incontro si è fatto il punto della situazione nel territorio ed eventuali scenari d’intervento su strade che potrebbero presentare pericolo di  gelate. Al termine dell’incontro il sindaco ha decretato un’ordinanza nel giorno di domani, che prevede il divieto temporaneo di circolazione dei mezzi a due ruote (cicli e motocicli) e la percorrenza degli automezzi sino alla velocità massima di 30Km/ora in tutte le strade del territorio comunale.

Durante la giornata di domani il generale inverno non ci darà tregua anzi imperverserà con temperature da record e vento gelido, invitiamo quindi tutti alla massima prudenza, sia in auto, munendovi di apposite catene, sia i pedoni indossando scarponcini con gomma sotto, per evitare di scivolare sul ghiaccio.

Concludiamo con una nota piacevole per tutti gli appassionati di sport invernali. Sull’Etna, sia sul versante di Nicolosi che su quello di Linguaglossa, sono entrati in funzione i gatti delle nevi e i battipista per provare a compattare la neve sulle piste. Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, mercoledì 20 gennaio, potrebbe essere inaugurata la stagione con l’apertura degli impianti.

Agnese Maugeri

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi