NICOSIA (EN) – Che la Sicilia sia laboratorio politico d’Italia è sempre stato noto, e da tale concetto non scappano certo i “politici in erba”. Osservazione che, a rigor di termini, viene legittimata a Nicosia, dove i Giovani Democratici chiedono all’ente comune l’istituzione della Consulta Giovanile, dopo aver redatto uno statuto passato al vaglio del direttivo della stessa associazione. Giuseppe La Porta, Segretario comunale GD, ci spiega che “La Consulta Giovanile rappresenta indiscusso mezzo di comunicazione tra il mondo giovanile e l’amministrazione comunale, oltre che valido mezzo d’approccio alla democrazia. Nei comuni ove l’organo è istituito e funzionante ha prodotto bei risultati, e l’istituzione di tale organo è un risultato importante non solo per noi Giovani Democratici di Nicosia, ma per tutti i giovani di Nicosia”.

Giovanni Fatuzzo

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi