MESSINA – Oggi, in occasione del giorno della memoria, istituito il 27 gennaio dalla Legge 211 del 20 luglio 2000, le quattro bandiere esposte sui pennoni di Palazzo Zanca (Nazionale, Europea, della Regione Sicilia e della Città di Messina), sono issate a mezz’asta per ricordare la shoah, le leggi razziali, lo sterminio, la prigionia e la sorte del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nel periodo nazi-fascista. L’assessorato alle Politiche Sociali si è adoperato affinché i centri di aggregazione giovanile organizzino iniziative volte a senibilizzare le giovani generazioni e promuovere la riflessione su questo tragico momento storico. Il sindaco, Renato Accorinti, ha invitato ad osservare oggi, alle ore 12.30, un minuto di silenzio in onore di questa importante giornata.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi