Leggo su IlSole24Ore.com: “PAPA FRANCESCO: SENZA LE DONNE IL MONDO SAREBBE PIU’ STERILE”.

Grazie tante. Anzi, dal momento che i figli li hanno sempre partoriti – almeno fino adesso – le donne, non direi “più sterile” ma “totalmente” sterile.

Il Papa cominica a sparare ovvietà causa senescenza?
Tranquilli. Il Papa non c’entra: sta bene e ragiona benissimo. C’entra piuttosto il solito titolista che ha ritenuto di riassumere in questo modo così riduttivo (e, con un po’ di cattiveria, equivocabile) una bella frase di Papa Bergoglio. Eccola: «Questa giornata è per noi l’occasione per ribadire l’impegno delle donne e l’importanza della presenza delle donne nella nostra vita. Un mondo dove le donne sono emarginate è sterile perché le donne portano la vita e ci trasmettono la capacità di vedere oltre, capire il mondo con occhi diversi, con un cuore più creativo, paziente, tenero».
E mi pare che su questo non ci sia nulla da ridire.
Anzi mi associo con tutto il cuoreimgselt, faccio un applauso al Papa e, se mi permettete, do una insufficienza al titolista.

Carlo Barbieri

A proposito dell'autore

Carlo Barbieri è nato nel 1946 a Palermo. Si autodefinisce un chimico arrugginito e un marketer pentito prestato alla letteratura. Nella sua “prima vita” è stato manager in una multinazionale chimica americana ed è visssuto a Palermo, Catania, Teheran, Il Cairo. Adesso scrive racconti e gialli e risiede a Roma; Carlo Barbieri è titolare di rubriche su “Sicilia Journal” e “Malgradotutto”, e collabora con Ultima Voce e Fatti Italiani

Post correlati

Scrivi