CATANIA – Riconfermato con un plebiscito di voti alla guida di Federfarma Catania il presidente uscente Gioacchino Nicolosi, che resterà in carica anche per il triennio 2016-2018. Le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali, svolte nei giorni scorsi, hanno visto i 297 titolari di farmacie etnee tributare consensi pressoché unanimi al presidente uscente.

“Sono grato ai colleghi per la fiducia accordata ancora una volta. L’esito del voto – ha commentato Nicolosi – è il riconoscimento dell’importante lavoro svolto in questi anni e mi consente di proseguire sulla strada tracciata all’insegna del rinnovamento e della coesione della categoria. Abbiamo davanti nuove e importanti sfide, come l’ingresso del capitale, e vecchie battaglie da affrontare, tra cui la ricorrente minaccia dell’ingresso dei farmaci di fascia C in parafarmacia e nei corner della grande distribuzione. Ma abbiamo dalla nostra parte anche la certezza di essere la categoria professionale più accreditata tra i cittadini, come emerso da una recente indagine, e di essere una squadra capace di grandi imprese. Non ultimo il recente successo di PharmEvolution, la convention evento della farmaceutica che in cinque anni è riuscita a a tagliare il traguardo dei 3.500 ingressi e spostare verso Sud l’attenzione dei protagonisti del mondo del farmaco: multinazionali, distributori, esperti. Questa riconferma mi consentirà di dare continuità al lavoro svolto e proseguire nella strada tracciata per una farmacia del futuro sempre più integrata con la sanità territoriale e a misura di cittadino”.

Cinquantasette anni, sposato, padre di due bambine, Nicolosi si divide tra l’impegno nella provincia etnea e l’associazione nazionale, dove riveste la qualifica di vicepresidente di Federfarma. Tra gli altri incarichi, è componente del Tavolo nazionale anticontraffazione istituito dal Ministero, coordinatore affari generali e rapporti istituzionali di Federfarma Sicilia, presidente del consiglio di amministrazione di “FarmaMentis” e “Farmacia servizi”, società che si occupano dei servizi della farmacia, è componente del cda di “Farmafidi Italia”, che ha contributo a fondare per venire incontro alle esigenze della categoria.  Titolare di farmacia da 30 anni a Linguaglossa, Nicolosi non ha mai lasciato il lavoro dietro il banco, consapevole dell’importanza del contatto diretto per cogliere le esigenze dei cittadini e le nuove opportunità che si aprono per la farmacia.

Oltre alla presidenza, è stato rinnovato anche il Consiglio direttivo di Federfarma Catania. Eletti i farmacisti: Rosario Barbagallo, Giuseppe Buccheri, Salvatore Buda, Gaetano Cardiel, Matteo Condorelli, Giovanna Crisafulli, Giuseppe Di Silvestri, Gaetano Merlo, Bruno Puglisi e Rosa Saporito. Per il Collegio sindacale sono stati eletti: Paolo Bonaccorso (commercialista, revisore dei  conti) in qualità di presidente, Gaetano Amore e Michele Giuffrida. Per il Collegio dei probi viri eletti: Agatino Bonaccorso, presidente, Giovanni Bellia, Salvatore Fresta, Giuseppe Longo, Sebastiana Patti.

Il nuovo Consiglio direttivo ha anche assegnato le cariche: Salvatore Buda è il nuovo  vicepresidente di Federfarma Catania, Giovanna Crisafulli è segretario, Gaetano Merlo  è  tesoriere. Mentre Rosa Saporito è stata designata componente in seno all’assemblea nazionale di Federfarma, assieme a Rosario Barbagallo, e in quella regionale, assieme a Giuseppe Buccheri.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi