Intervenuto in conferenza stampa al termine della gara persa dal suo Catania contro l’Ischia, il capitano rossazzurro Caetano Calil non usa mezzi termini e chiama alla reazione immediata i compagni, a partire dalla prossima sfida di campionato, contro il Lecce. Queste le parole dell’attaccante:

“Oggi non siamo entrati in campo, credo che abbiamo sbagliato tutto dall’inizio e poi i due episodi su punizione ci hanno castigato… Dobbiamo subito dimenticare questa partita e continuare a lottare. Sicuramente qualche problema c’è, è inspiegabile la prestazione di oggi. Tutti dobbiamo metterci la testa a posto perché dobbiamo trovare continuità e ci serve più cattiveria per riuscire nell’obiettivo. Non abbiamo creato nulla contro l’Ischia, in questo momento abbiamo difficoltà, non abbiamo la rosa completa. Non c’è tempo, già dalla prossima dobbiamo ripartire bene. 

Lecce? Noi possiamo vincere contro tutti ma anche perdere contro tutti. Abbiamo dimostrato anche oggi che se non ci siamo con la testa facciamo male. Contro i pugliesi dobbiamo fare qualcosa in più altrimenti facciamo una brutta fine”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi