Carmelinda Comandatore

 

CATANIA – È stato colto da malore il giudice Filippo Impallomeni, arrestato ieri insieme al noto imprenditore Giuseppe Virlinzi con l’accusa di corruzione in atti giudiziari, nell’ambito di una complessa indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Catania.

Il presidente della VIII Sezione della Commissione tributaria provinciale di Catania, al momento è ricoverato presso il reparto di cardiologia dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

Ricordiamo che Impallomeni è stato accusato di aver emesso, nel tempo, diverse sentenze favorevoli nei confronti delle società appartenenti al gruppo imprenditoriale “Virlinzi”, ricevendo – quale corrispettivo – la disponibilità di diverse autovetture almeno sin dall’anno 2010. L’accusa ha fatto scattare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale etneo su richiesta della Procura.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi