Alta Formazione Musicale: sabato 13 febbraio
giornata di protesta e di proposta negli Istituti Superiori Musicali italiani

Il mondo della formazione accademica musicale “scende in campo” e fa fronte comune per chiedere il riconoscimento del valore sociale e culturale dell’alta formazione musicale nel nostro Paese.
I 54 Conservatori di Musica statali e i 19 non statali hanno indetto per sabato 13 febbraio una “Giornata nazionale dell’alta formazione”, organizzando per quella giornata e, a seguire, per tutto il mese di febbraio concerti e momenti di riflessione e sensibilizzazione sullo stato dell’AFAM (il sistema nazionale dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, costituito da Conservatori, Accademie e Istituti superiori di industrie artistiche). La giornata di protesta e di proposta è stata decisa dall’assemblea congiunta dalle Conferenze nazionali dei Presidenti, dei Direttori e dei Presidenti delle Consulte degli studenti dei Conservatori statali e non statali che nei giorni scorsi si è riunita a Roma nella sede del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.
Per l’occasione in tutti gli istituti musicali del territorio nazionale si terranno iniziative, concerti, performance e attività musicali. Per la prima volta insieme presidenti, direttori e studenti dei Conservatori statali e non statali italiani hanno votato all’unanimità una mozione per chiedere maggiore attenzione verso il sistema AFAM, per garantire ai giovani e al Paese la necessaria qualità formativa e per realizzare un ulteriore sviluppo del sistema. Nel testo, licenziato dall’assemblea congiunta, viene sollecitata la completa attuazione della riforma del sistema di alta formazione artistico-musicale, attesa ormai da oltre 16 anni (la legge di riforma del settore del 1999 è ancora in itinere), e vengono richiesti in particolare, entro il 2016, un nuovo sistema di reclutamento, l’ordinamento di tutti i corsi di studio, la statalizzazione degli istituti musicali, l’incremento delle risorse.

L’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania aderisce alla giornata di protesta e proposta con una “maratona musicale” curata dagli studenti dell’istituto a partire delle 10.30 presso la sala Pacini e con le altre iniziative consultabili sul sito della conferenza dei direttori dei Conservatori http://www.direcons.it/images/Singole_iniziative/CALENDARIO_13-29_FEBBRAIO.pdf

Prof. Stefano Sanfilippo
docente di accompagnamento pianistico, coordinatore Erasmus, esperto ANVUR e referente con la Regione Siciliana del Partenariato della Comunicazione
dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di CATANIA

Prof. Stefano Sanfilippo, pianist and conductor.
Professor of piano, Korrepetitor,
Erasmus coordinator, expert of the National Agency for Evaluation of University and Afam and contact person of the Communication Partnership with Sicilian Region
Conservatory of Music “V. Bellini” Catania
ITALY

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi