Firenze. Apertura di “tourismA 2016”. Sarà una giornata straordinaria quella di  venerdì 19 febbraiop.v. quando al Palacongressi di Firenze prende il via la seconda edizione di tourismA-Salone Internazionale dell’Archeologia.
Il futuro dell’archeologia. “tourismA 2016” si apre con un grande convegno: L’archeologia italiana agli inizi del terzo millennio (Auditorium, ore 9:00), a cura di Giuliano Volpe. Fra i molti interventi quelli di personaggi “storici” del mondo dell’archeologia: Andrea Carandini, Francesco D’Andria, Daniele Manacorda, Emanuele Greco, Francesca Ghedini e molti altri.
Il grande “incontro”. Venerdì 19 inizia anche il XII Incontro Nazionale di Archeologia Viva (Auditorium ore 14:00), che si apre con una lectio magistralis di Andrea Carandini sulle origini di Roma. Seguono Daniele Manacorda e il teologo Vito Mancuso. Poi la distruzione della memoria da parte dell’Isis (e non solo): Paolo Matthiae, Viviano Domenici e un docufilm di Alberto Castellani con l’ultima intervista a Kaled al-Asaad. Infine la Dancalia di Luca Lupi. Il XII Incontro AV prosegue nel pomeriggio di sabato 20 e per tutta la domenica 21 febbraio.
Tanti momenti da non perdere. Nella stessa giornata di venerdì 19 febbraio sono in programma altri importanti convegni:
Spes contra spem – Archeologia e ricerca all’estero (Sala Verde 9:30);
Il tesoro di S. Mamiliano – Il conte di Montecristo e altre storie (Sala Onice 9:45);
Archeologi nella società – Archeologia per la comunità (Sala Onice 14:00);
Brixia light box – A Brescia un viaggio nel tempo (Sala 4 10:00);
Archeologia fra identità e conflitti – Petra come osservatorio internazionale (Sala 4 14:30);
Messaggi dal mondo antico – Fra archeologia e iniziativa economica (Sala 9 10:00);
Digital storytellingMultimedia tools and museums narratives (Sala 9 14:30).

E poi… sabato e domenica. Il programma di “tourismA 2016” prosegue a ritmo serrato il 20 e 21 febbraio per l’intera giornata.
Consulta il programma completo:
www.tourisma.it/programmazione
www.archeologiaviva.it/programma-completo

(L’immagine in alto raffigura la cima del Monte Guastanella, in provincia di Agrigento, tra Raffadali e Santa Elisabetta, il cui articolo “Monte Guastanella e la fine di Minosse” a firma dell’archeologa Rosamaria Rita Lombardo è stato pubblicato nella rivista “Archeologia Viva” di giugno 2015)

Info: Tel. 055.5062302
info@tourisma.it
www.tourisma.it
www.archeologiaviva.it

Per soggiornare a Firenze:
www.tourisma.it/sconti-e-convenzioni

Organizzazione e Segretria organizzativa:
Archeologia Viva Via Bolognese 165, 50139 Firenze
Tel: 055 5062302 | info@tourisma.it | www.tourisma.it

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi