CATANIA – Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha avuto notizia, a Roma, che l’iter dell’Authority per l’Energia è stato concluso positivamente e il Cda procederà presto al riconoscimento della somma annuale di circa due milioni e cinquecentomila euro per la remunerazione tariffaria degli investimenti compiuti dal Comune per la diffusione del metano e ció a far data dal 2015.
“Il Comune di Catania; ha spiegato l’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando – ha in esercizio una rete metanifera che vale circa 40 milioni di euro, che, dopo un accurato lavoro di raccolta di documenti, ha consentito ad Asec spa di formalizzare, tramite il suo presidente Armando Sorbello, la domanda all’Authority per un indennizzo calcolato in due milioni e mezzo di euro all’anno”.
Questo indennizzo, pur dovuto, non era mai stato richiesto all’Autorità garante dalle passate amministrazioni. Come detto la cifra di due milioni e mezzo che sarà erogata riguarda la richiesta fatta dall’Amministrazione. Di questa cifra, due milioni di euro andranno al Comune e cinquecentomila alla Partecipata Asec Spa.
“Queste somme – ha detto Bianco – consentiranno a Comune e Asec di migliorare i propri conti, ma una parte considerevole di queste risorse sarà utilizzata anche per migliorare la rete del gas, che presenta alcune criticità, e dare un servizio migliore ai cittadini”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi