La sfida dello stadio “XXI Settembre – Franco Salerno” di Matera tra i padroni di casa locali e il Messina termina sul risultato di parità. Un 1-1 sofferto per i biancoscudati siciliani, protagonisti di una gara gagliarda e accorta contro un avversario davvero ostico e determinato a vincere davanti al proprio pubblico per rilanciare le proprie ambizioni per un piazzamento playoff. Uno scontro diretto tra due squadre che occupano la zona centrale della graduatoria e che vivono tutto sommato un buon momento. Di certo, però, per i messinesi non è un periodo sereno per quanto riguarda le vicende extra calcistiche. L’avvicinamento al match infatti è stato turbato dagli strascichi a seguito delle polemiche del dopo Paganese, ma più in generale già dalla notizia della squalifica del tecnico Arturo Di Napoli si respira un clima di tensione nell’ambiente peloritano. Proprio per questa ragione la prova offerta da Giorgione e compagni merita un particolare encomio. Vantaggio messinese al 31′ con Gustavo che supera tutti (compreso il portiere Bifulco) e firma l’1-0, bravo nella circostanza anche Tavares nello sviluppo dell’azione. Prima del gol era stato più pericoloso il Matera a cui era stata anche annullata una marcatura irregolare di Infantino. Il pareggio arriva soltanto nella ripresa, al 52′, ed è siglato da Albadoro, lesto nell’approfittare di una grottesca deviazione di Giorgione che di fatto lo mette nelle condizioni di segnare, indisturbato. Al 60′ Gustavo mette in mostra la sua classe scagliando un tiro dalla propria trequarti campo che per poco non si insacca in rete: sarebbe stato un gol strepitoso. Al 74′ doppio palo di Infantino a strozzare l’urlo di gioia dei tifosi materani sugli spalti mentre dieci minuti più tardi era bravissimo Berardi sulla conclusione dalla distanza di De Rose. Nonostante il forcing finale, il Messina riesce a resistere e portare a casa un punto fondamentale per il proseguo del proprio campionato.

MATERA-MESSINA 1-1

Marcatori: 31’ Gustavo; 52’ Albadoro

MATERA (4-4-2): Bifulco; Di Lorenzo, Ingrosso, Piccinni, Tomi: Rolando (dal 70’ Gammone), D’Angelo (dal 92’ Pagliarini), De Rose, Casoli; Albadoro (dall’81’ Meola), Infantino. In panchina: Biscarini, Zanchi, Zaffagnini, De Franco, Scognamillo, Dammacco, Morra, Petitti. Allenatore: Pasquale Padalino.

MESSINA (4-3-3): Berardi; Mileto, Burzigotti, De Vito, Russo Genny; Giorgione, Russo Giuseppe (dal 66’ Biondo), Zanini; Gustavo (dall’81’ Barilaro), Tavares, Barisic (dal 70’ Scardina). In panchina: Addario, Ionut, Fusca, Masocco, Salvemini. Allenatore: Raffaele Di Napoli.

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco

Assistenti: Domenico Lacalamita di Bari e Lucia Abbruzzese di Foggia

Ammoniti: 27’ Albadoro, 40’ Tavares, 76’ De Vito

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi