Catania – Martedì 23 febbraio, alle ore 19,30, nella Sala E7 (Sala Assostampa) delle Ciminiere di viale Africa, sarà presentato il libro “Merica Merica. Viaggio verso il nuovo mondo”, Sciascia Editore.

Un biglietto solo andata, la scelta di continuare a sperare rinunciando alle proprie radici.  L’America, luogo in cui la gente emigrava per  trovare la propria felicità, giorni, mesi di viaggio per raggiungere quel porto. Le valigie di cartone contenevano solo oggetti di prima necessità, indumenti, cibo, c’è chi portava con sé una chitarra, un mandolino, una fisarmonica. Ma cosa custodivano quelle navi? Custodivano lacrime, racconti tramandati, testimonianze. C’è chi queste testimonianze, questa ferita ancora aperta dell’emigrazione ha deciso di raccontarla. Un viaggio su una nave di inchiostro e note quella di Salvatore Ferlita e Maurizio Piscopo nel loro splendido testo. cop-Merica
Autorevoli i nomi degli autori che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto letterario/musicale: Francesco Meli, Marcello Benfante, Tony Trupia, Salvatore Ferlita, Silvana Polizzi, Roberto Tripodi, Alessandro Russo, Luigi Sferrazza, Gaetano Pennino, Claudio Paterna, Maurizio Piscopo e, per le fotografie, Giovanni Moroni e Angelo Pitrone, storie commoventi, strazianti, intrise di speranze, di forza, un libro che diventa un importante documento per tutelare la memoria storica in ognuno di noi. Il libro si compone di alcuni saggi nei quali il rapporto tra la Sicilia e la Merica è affrontato analizzando diversi aspetti. Ad arricchire questo splendido lavoro, troviamo un’appendice di foto inedite curate da Angelo Pitrone e Giovanni Moroni e un cd con interviste a Mario Taibi, emigrante, e alcune canzoni eseguite dalla Compagnia di Canto Popolare  Favarese che raccontano la nostalgia, la separazione, il dolore, la “spartenza”, l’allontanamento.
L’apporto musicale e vocale  è a cura di Peppe Calabrese che ha realizzato tutti i cd della Compagnia e soprattutto in questo lavoro sulla “Merica” insieme a Maurizio Piscopo, con cui ha suonato la chitarra ed ha cantato tre brani, un bravissimo Mimmo Pontillo che ha suonato magistralmente al mandolino “L’ultimo amore” del musicista catanese Giovanni Gioviale che è uno dei pezzi più belli del compositore.

Interverranno: Katya Maugeri, critico letterario, Lucia Russo, giornalista, Sebastiano Marco Cicciò dell’Università di Messina, gli autori: Maurizio Piscopo, Alessandro Russo e Roberto Tripodi. Moderatore il segretario provinciale di Assostampa Catania, Daniele Lo Porto.
Sarà presente anche la Compagnia Popolare Favarese.

L’ingresso è libero.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi