Erano tante le motivazioni per cui la gara di Perugia avrebbe dovuto segnare una svolta nel campionato del Trapani. A partire dalla vitale necessità di mettersi alle spalle la debacle senza attenuanti subita a Chiavari per mano dell’Entella, passando per una classifica che in caso di ulteriore sconfitta avrebbe potuto diventare preoccupante e per le particolari emozioni provate dal tecnico granata Serse Cosmi, di origine perugina. Alla vigilia tanti dubbi sulle reali possibilità di espugnare il “Curi”, a causa delle tante assenze tra infortunati e squalificati e della forza del Perugia, ma fiducia ancora concessa al gruppo, credendo fermamente nel carattere dei ragazzi. Gli avversari, dal canto loro, provavano a restare attaccato al treno playoff, meta non semplice da raggiungere.

Alla fine, proprio per i tanti fattori che la rendevano una gara determinante per i futuro dei siciliani, il Trapani riesce a spuntarla, con tanto carattere e con buone trame di gioco prodotte dal primo all’ultimo minuto della contesa. Il risultato finale di 2-0 rispecchia fedelmente i valori visti in campo. Padroni di casa spesso precipitosi e castigati da Coronado e compagni. Le marcature, entrambe realizzate nella ripresa, sono state messe a segno proprio dal trequartista brasiliano e dal tanto atteso Ernesto Torregrossa, martoriato quest’anno da una serie di infortuni. In entrambe le reti c’è lo zampino dell’ex catanese Petkovic, autore di una gran prestazione e dei due assist decisivi per i compagni.

I granata balzano così a 36 punti, vantaggio di 7 lunghezze sulla zona playout, 4 invece quelle in meno di Spezia ed Entella, appaiate in 7^ e 8^ posizione, ultimi piazzamenti utili per disputare i playoff.

Euforico mister Cosmi, al termine del match. “Oggi si è vista una grande squadra, due bei gol – ha esclamato il tecnico –  Addirittura anche io che sono pignolo non riesco a trovare qualcosa di negativo”. 

Anche Coronado, funambolo inarrestabile in avanti, si è detto soddisfatto della gara giocata dal suo Trapani e ha dedicato il successo proprio al suo allenatore e alla tifoseria trapanese. Una vittoria molto importante ottenuta a cospetto di una buona squadra su un campo difficile. Abbiamo centrato tre punti fondamentali e siamo molto contenti. Per il mister Cosmi era una gara speciale, volevamo conquistare l’intera posta in palio per lui ed i nostri tifosi, ci siamo riusciti”

 

PERUGIA-TRAPANI 0-2

PERUGIA: Rosati, Della Rocca, Spinazzola, Rizzo, Ardemagni, Volta, Belmonte (12’st Bianchi), Del Prete, Aguirre (1’st Zapata), Mancini, Molina (28’st Alhassan). A disposizione: Zima, Milos, Comotto, Zebli. All. Pierpaolo Bisoli

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Raffaello, Scozzarella, Nizzetto, Coronado (40’st Ciaramitaro), Petkovic, De Cenco (20’st Torregrossa). A disposizione: Geria, Camigliano, Pastore, Accardi, Cavagna, Montalto, Citro. All. Serse Cosmi

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce; ASSISTENTI: Edoardo Raspollini di Livorno e Francesco Di Salvo di Barletta; QUARTO UOMO: Andrea Mei di Pesaro

MARCATORI: Coronado 30’st, Torregrossa 35’st
NOTE: Ammoniti Della Rocca, Belmonte nel Perugia – Rizzato, De Cenco, Coronado nel Trapani; Recuperi: 1’pt-3’st; Corner: 6-7

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi