Prosegue, suscitando tanto interesse da parte degli studenti di Zafferana Etnea, il progetto di “Educazione Stradale” rivolto alle scuole del territorio, promosso dall’Amministrazione Comunale di concerto con il locale Corpo di Polizia Municipale. Stamattina la Sala Consiliare del Municipio zafferanese è stata teatro di un seguitissimo incontro al quale hanno preso parte circa 150 alunni che frequentano le sei classi di terza media dei vari pressi dislocati a Zafferana ma anche, per quel che concerne una sezione, nella vicina Milo. Alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Angela Di Bella, dell’Ispettore Antonino Puglisi e di alcune insegnanti, è stato l’Ispettore della Poilizia Urbana, Francesco Malgioglio a rispondere alle tantissime domande formulate dagli alunni. E’ stata un’occasione propizia per approfondire le conoscenze sul codice della strada: dall’obbligo nell’uso del casco e delle cinture di sicurezza ad altre norme essenziali per gli automobilisti di…domani. Non sono mancati riferimenti anche nei riguardi delle recentissime direttive che introducono le sanzioni in caso di “omicidio stradale”, determinato cioè da gravi violazioni del codice della strada. L’iniziativa mira, infatti, a fornire elementi utilissimi di educazione stradale, contribuendo al processo di formazione degli adolescenti nella consapevolezza di attivare, sin da piccoli, la conoscenza dei principi di sicurezza stradale con particolare riguardo alle norme di comportamento degli utenti della strada, stimolando al contempo la curiosità per le principali regole. Altri incontri similari a quello odierno sono in programma, prossimamente, in tutti i plessi scolastici ricadenti nel territorio.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi