Nel progetto di servizio, di informazione e di conoscenza alla comunità incontriamo Vincenzo Mancuso, Delegato di Sicilia Mondo  di Francoforte da quasi 30 anni. Recentemente eletto Consigliere del CGIE, Circoscrizione Europa, Vice Presidente del Comites di Francoforte.D Anni  65, da 34 anni in Germania. Medico chirurgo, laureato a Palermo.  Dal 1982 in Germania dove ha conseguito la specializzazione in Chirurgia e Ortopedia, prevalentemente in Traumatologia e Impianti di Protesi Artificiali delle grandi articolazioni. Dirigente Sanitario di un Centro di Assistenza Medica (MVZ). Opera in ospedale.Foto Mancuso Vincenzo

Come è vista la situazione italiana a Francoforte?

Francoforte sul Meno è una metropoli mondiale. La sua posizione geografica le impone un ruolo centrale, specialmente con i paesi del Mediterraneo, che è stato consolidato nel corso dei secoli. L’Italia è nel cuore dei tedeschi ed in particolare dei francofortesi di cui ne conosco personalmente alcuni che sono orgogliosi di possedere un bene immobile, anche se piccolo, in Italia. C’è la solita paura del Default economico anche se oggi viene rinnovata la piena fiducia alle capacità di ripresa di tutta l’economia in ogni settore, anche per l’Italia. Non dimentichiamo che l’Italia è una potenza industriale con tanta voglia di fare e dimostrare di saper fare. Tra l’altro, i tedeschi apprezzano altamente la bellezza, la cultura, la moda e la cucina italiana.

Come vive la comunità siciliana?

Come tutte le comunità di ogni regione d’Italia, anche quella siciliana è ben integrata e orgogliosa di poter contribuire al progresso della Repubblica Federale Tedesca. La nostra comunità siciliana, di cui ne faccio parte anch’io, è riuscita ad inserirsi ed innestarsi dimostrando con dignità ed orgoglio che non è da meno rispetto ai colleghi tedeschi, anzi contribuendo allo sviluppo economico e culturale dell’intera famiglia europea. Secondo me esiste da sempre un idillio inconfessato Italo-Tedesco.

Come va l’economia in Germania?

L’economia tedesca ha superato bene la cosiddetta crisi finanziaria e da debiti. La potenza industriale è ai primi livelli. La disoccupazione è minima se paragonata a quella italiana e anche a quella di altri paesi europei. Ma anche qui, non sempre è facile trovare lavoro se non si hanno qualifiche, specialmente esperienze pratiche.

Anche in Germania arrivano giovani italiani in cerca di lavoro?

Sì, anche oggi, Anno Domini 2016, ci sono tanti connazionali che vengono in Germania alla ricerca di un posto di lavoro. È triste che tanti laureati, come me, ma negli anni 80, non riescano a trovar lavoro in Italia. C’è sempre la possibilità di trovare un lavoro in Germania se si hanno determinate qualifiche professionali.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi