Trapani, dottoressa Butera in visita al Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino”

In seguito a”Palermo/Marocco: Conferenza Internazionale sulla Dignità Umana. Tra Giustizia Sociale, Diritti Umani e Flussi Migratori” nata dalla comune volontà di Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus) e Sara Baresi (Protea, Associazione per la Tutela dei Diritti dell’Uomo – Italia) di voler far incontrare due territori impegnati nella tutela dei Diritti Umani, con una forte attenzione nei confronti dei flussi migratori, la Delegata, Dottoressa Butera sarà in visita al Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino” di Trapani, giorno 9 Marzo 2016, ore 10, per consegnare il Book Fotografico, e gli Attestati agli allievi.

I quali, allievi, si sono esibiti in una magistrale performance a Villa Niscemi (sede di rappresentanza del Sindaco di Palermo) in occasione della Cena di Gala svoltasi il 24 Febbraio 2016, alla presenza della Delegazione del Marocco, Istituzioni ed Autorevoli Personalità siciliane.

Saranno presenti alla cerimonia di consegna, tra gli altri, il Presidente Mario Barbara, il Direttore Walter Roccaro, il Professore Antonino Peri, l’Esperto MIUR-AFAM ed il dottore Maurizio Miliziano del Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino” di Trapani.

La Conferenza Internazionale ha beneficiato di autorevoli patrocini: il Senato della Repubblica, la Camera dei Deputati, l’Università degli Studi di Palermo, la Consulta delle Culture, l’Istituzione MIUR-AFAM Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino” di Trapani, il Centro Sperimentale di Cinematografia, la Lega Navale, l’Accademia di Belle Arti di Palermo, inoltre, le associazioni: Hryo (Human Rights Youth Organization), Antilia, Antigone, AGIUS (Associazione Giuristi Siciliani), Run (Rete Universitaria Nazionale).

Afferma, il Dottor Miliziano: “La dott.ssa Giorgia Butera, sarà in visita in Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino” di Trapani, per consegnare gli attestati e il book fotografico relativo alla Conferenza Internazionale “Palermo-Marocco: Rendez-Vous” perché il rapporto con gli studenti ‪universitari non si fermi soltanto a Villa Niscemi (sede istituzionale e di rappresentanza del Comune di Palermo) ma continui. Gli attestati hanno un valore notevole, poiché, sono “spendibili” una volta laureati, nei concorsi. Anche nei concorsi possibili e potenziali, presso i Conservatori di ‪‎Musica di ‪Stato. Gli studenti hanno messo in scena una performance musicale sui Diritti Umani per esprimere solidarietà e vicinanza a quanti sono coinvolti in quella che ad oggi è la più grande catastrofe umanitaria della nostra epoca, conclude l’esperto MIiur-Afam presso l’Istituzione, Maurizio Miliziano.”

 “Palermo/Marocco: Rendez-Vous. Conferenza Internazionale sulla Dignità Umana. Tra Giustizia Sociale, Diritti Umani e Flussi Migratori” è stata organizzata da Mete Onlus, Protea, Associazione per la Tutela dei Diritti dell’Uomo, Italia ed il Comune di Palermo.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi