Mister Di Napoli: “Grande gruppo che lotta e onora la maglia”.

Allo stadio “Manlio Scopigno – Centro d’Italia” di Rieti è andata in scena Lupa Castelli Romani-Messina, match valevole per la 25^ giornata del girone C di Lega Pro. La danza delle azioni pericolosi la apre l’ex di giornata Filippo Maria Scardina. L’attaccate impensierisce il portiere casalingo Tassi che si salva in corner. Al 18′ è ancora il numero 11 del Messina ad andare vicino al goal con un imperioso stacco di testa, ma l’estremo difensore della Lupa si distende e non fa passare. I padroni di casa vanno vicini al vantaggio al 31′: Morbidelli va al tiro dopo aver anticipato l’intervento di De Vito, ma Berardi con un colpo di reni riesce a mantenere inviolata la porta alzando sopra la traversa. Cinque minuti più tardi Giorgione centra la traversa. Il capitano del Messina rompe la linea difensiva della Lupa, andando il tiro da posizione leggermente defilata ma ravvicinata alla porta di Tassi, soltanto il legno nega la gioia del goal al numero 8. Il primo tempo si chiude senza altre occasioni degne di nota. La seconda frazione di gioco si apre con una potenziale occasione per Diogo Tavares,  l’attaccante portoghese si trova a pochi metri dalla porta di Tassi ma ha ricevuto palla in fuorigioco. La prima grande chance del secondo tempo si registra al 67′, l’accorrente De Gol arriva in area e impatta da ottima posizione il cross rasoterra proveniente dal settore destro, ma la sfera termina alta. Un minuto più tardi ci prova Giorgione dalla distanza, conclusione alta sopra la traversa. Il match winner è Filip Ionut all’87’, il terzino destro del Messina, sugli sviluppi di un corner, arriva in corsa e da fuori area lascia una botta su cui Tassi non può nulla. I biancoscudati di Mister Raffaele Di Napoli ottengono 3 punti fondamentali e salgono a quota 34.

Si sono presentati ai microfoni dei giornalisti  il mister Raffaele Di Napoli e il match winner Filip Ionut. Ecco le parole del tecnico biancoscudato e del giovane difensore al debutto in magia giallorossa.

Raffaele Di Napoli: “Sono felice per il risultato perché è maturato in seguito ad una buona prestazione. Abbiamo sempre avuto in mano la partita, nonostante il goal è arrivato a pochi minuti dalla fine. Il periodo non era ottimo, la sconfitta contro l’Andria ci ha fatto arrivare con molta pressione ma siamo scesi in campo con mentalità e approccio giuste. Adesso dobbiamo pensare solo al Foggia, gara dove non si dovrà ripresentare la superficialità sotto porta odierna. Rivedremo la gara odierna in settimana, dobbiamo limare alcuni aspetti ma in ogni caso restiamo un grande gruppo, che onora e lotta per la maglia.”

Filip Ionut: “Sono più contento per la vittoria della squadra che per la mia realizzazione. Devo dire grazie al mister per la fiducia riposta in me. Penso a lavorare al massimo delle mie possibilità, l’obiettivo è quello di farsi trovare sempre pronto e nelle migliori condizioni possibili. Ho visto diverse volte Parisi calciare, ho tentato di imitarlo ed è andata alla grande.”

LUPA CASTELLI ROMANI: Tassi, Rosato, Carta, Di Bella, Prutsch (80′ Kosovan), Aquaro, De Gol, Maiorano, Roberti, Scicchitano (54′ Falasca), Morbidelli (67′ Mastropietro). A disposizione: Coletta, Anderson, Proietti, Ricamato, Sporkslede, Rossetti. Allenatore: Mario Palazzi.

MESSINA: Berardi, Ionut, Zanini, Baccolo, Martinelli, De Vito, Fornito (63′ Barisic), Giorgione, Tavares, Gustavo (93′ Barilaro), Scardina (90′ Giu. Russo). A disposizione: Addario, Mileto, Gen. Russo, Burzigotti, Bramato, Masocco. Allenatore: Raffaele Di Napoli.

Arbitro: Vittorio Di Gioia di Nola

Assistenti: Davide Argentieri di Viterbo e Stefano Cordeschi di Isernia

Marcatori: 87′ Ionut

Ammoniti: 41′ Scardina, 54′ De Gol, 56′ Ionut, 60′ Maiorano,70′ Barisic

(fonte acrmessina.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi