Che fatica! A 8” dalla fine la Famila Muri Antichi acciuffa il pareggio contro la Rari Nantes Salerno, dopo essere stata sotto di 3 gol ad inizio quarto parziale. Gara da alti e bassi da parte dei Muri, che hanno giocato bene in apertura di match e nell’ultimo decisivo tempo, mentre a metà gara, nei due parziali centrali, ha subito l’iniziativa degli uomini di Citro, che avevano assaporato il colpaccio. Una Famila che si è presentata all’impegno con diversi acciacchi, tra cui Scuderi e Muscuso, ma che con carattere e grinta è riuscita a reagire alla grande nel finale. Ad inizio primo tempo la Famila inizia con il piglio giusto, grazie ai gol di Scebba, Barbaric e Marchese (3-0). Segna anche Reina, ma si sblocca anche Salerno con le reti di Pasca (5 reti per lui) e Lobov con l’uomo in più (4-2). Ad inizio secondo parziale Pasca porta Salerno sul -1, ma ci pensa Barbaric su rigore, causa interferenza di De Bellis, portare la Famila sul 5-3. Qui arriva il primo blackout della Famila che non riesce a difendere bene sulle conclusioni di Parrilli, Pasca e Lobov. Scuderi rimedia nel finale di tempo per il 6 pari. Nel terzo parziale i padroni di casa sono nervosi e contratti, soprattutto in attacco. Salerno ha l’inerzia dalla sua parte e grazie ad un netto 3-0, con Pasca ancora protagonista, si porta sul 6-9. La squadra di Maugeri non riesce a segnare per oltre dieci minuti, anche ad inizio quarto tempo si fa fatica. Serve un gol per sperare nella rimonta e lo realizza Reina. Ci provano Cassone e Scirè senza trovare fortuna, poi è la volta di Indelicato che in superiorità realizza la rete della speranza (8-9). Scuderi prova il pallonetto ma il palo dice di no, fasi concitate nel finale, viene fischiato contro fallo in favore della Famila, a 8” dalla fine è ancora Indelicato che si erge a protagonista segnando un gran gol che vale il pareggio per 9-9 e un punto d’oro in chiave salvezza.

“Buona partenza e grande chiusura – afferma mister Maugeri – per noi è stato difficile trovare il nostro centro-boa, loro sono una buona squadra, difendevano bene. Siamo stati un po’ nervosi, ma alla fine è uscito fuori il carattere. Indelicato al posto 2 nel finale? Scelta azzeccata, ha fatto due grandi tiri. Il punto è guadagnato”.

“È stato fatto un piccolo passo indietro – dichiara il presidente Spinnicchia – abbiamo strappato un punto con il cuore. Complimenti al nostro Indelicato che è sempre utilissimo alla causa nonostante i suoi grandi sacrifici per venirsi ad allenare. Si è preso le sue responsabilità e ci ha regalato questo punto. Dobbiamo recuperare un po’ a livello fisico, era previsto a questo punto della stagione. È un punto prezioso che ci tiene lontani dalla zona retrocessione”.

 

POL. MURI ANTICHI – R.N. SALERNO 9-9

 

POL. MURI ANTICHI: Vittoria, Scebba 1, Scuderi 1, Marchese 1, Barbaric 2 (1 rig.), Reina 2, Scirè, Zappalà, Cassone, Indelicato 2, Paratore, Muscuso, Mannino. All. Maugeri.

RN SALERNO: Noviello, De Luce, Priori, Lobov 2, Pasca 5, Pica 1, De Bellis, D’Angelo, Gallozzi, G. Parrilli 1, Momentè, A. Parrilli, Ingrosso. All. Citro.

Arbitri: Centineo e Minelli.

Note: parziali 4-2, 2-4, 0-3, 3-0. Uscito per limite di falli De Bellis (S) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/4 + un rigore, Salerno 4/6. Spettatori 200 circa.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi