Con il primo posto nella classifica del girone Orientale ormai in cassaforte, la Polisportiva Alfa del presidente Nico Torrisi ha chiuso la stagione regolare a Caltanissetta. Contro l’Invicta 93 Cento, fanalino di coda, tutto facile per il quintetto rossazzurro. Successo alfista per 82-48. Gara dominata, in lungo e in largo, dai cestisti catanesi. Incontro chiuso già nel primo parziale (31-7 per la capolista). Secondo periodo terminato sul 42-25 per l’Alfa. Terzo quarto di gioco chiuso sul 66-38 per i catanesi. Un buon allenamento in vista degli spareggi per la promozione. Ottima prova dei giocatori etnei, bravi anche a non reagire alle provocazioni del coach-capitano dell’Invicta, Stena espulso nel secondo parziale per un pugno rifilato senza motivo a Marco Pennisi. Episodio deprecabile da parte di Stena (all’andata protagonista anche in negativo ed espulso), che poi ha continuato ad inveire contro la panchina alfista”. Una gara senza storia e senza importanza per la classifica, chiusa con le forze dell’ordine che hanno dovuto scortare all’uscita il team catanese. L’Alfa adesso pensa già alla sfida play-off contro l’Agatirno Capo D’Orlando. L’Invicta che di partite non ne ha vinto neanche una retrocede mestamente.
A Caltanissetta questo lo “score” della Polisportiva Alfa: Gottini (8), Saccà (10), Catotti (6), White (12), Marino (3), Vetrano (20), Famà (13), Licciardello (11), M. Pennisi

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi