Scontri tra tifosi del Catania e della Juve Stabia, prima della gara valida per il campionato di calcio Lega Pro al Massimino, finita 1-1, sono stati evitati dalla polizia di Stato nell’ambito di controlli preventivi disposti dal questore Marcello Cardona, che li aveva attivati in considerazione della rivalità tra i due gruppi di ultra e la contestazione di quelli etnei nei confronti della squadra rossazzurra. Nelle fasi di bonifica dello stadio investigatori hanno trovato uno striscione in omaggio a un capo ultra della Curva Sud da poco arrestato dalla squadra mobile, e diversi fumogeni. La polizia di Stato ha anche intercettato e disperso un gruppo di ultra del Catania che, incappucciati e a bordo di scooter, attendevano il passaggio di tifosi ospiti per aggredirli. Infine sul bus sul quale viaggiavano ultra della Juve Stabia sono stati trovati e sequestrati fumogeni, bombe carta, bastoni e un tirapugni in acciaio. La Questura di Catania ha avviato accertamenti e indagini per adottare eventuali provvedimenti amministrativi o giudiziari.

(ANSA).

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi