ROMA –  “Da anni chiediamo, che attraverso rateizzazioni lunghissime, con importi che ammontano ad 1/5 del reddito, le imprese e le famiglie possano saldare i conti con il fisco senza subire usura di Stato. Da anni chiediamo  misure di salvaguardia per coloro che in questi anni di crisi economica sono stati costretti a non poter assolvere ai loro doveri di contribuenti, rispetto agli evasori che non hanno voluto pagare” – dichiara il presidente di Confedercontribuenti Carmelo Finocchiaro che di questa questione ne ha sempre fatto una battaglia decisiva per la ripresa economica del Paese.

La proposta presentata questi giorni in Senato sulla cosiddetta “Rottamazione dei ruoli”, seppur il testo raccolga pienamente le richieste di Confedercontribuenti, ha il limite di non prevedere tempi congrui per i pagamenti.

“Pensare che si riesca a pagare in massimo 36 mesi significa non avere il reale polso della situazione che vivono famiglie ed imprese. Pertanto facciamo appello ai senatori Anna Maria Bernini ed Emilio Floris affinché tengano conto delle nostre proposte. Attendiamo ora che il governo si metta subito a lavoro affinché la proposta di legge venga discussa il prima possibile in Parlamento” conclude Finocchiaro.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi