di Carmelinda Comandatore

SANTA CROCE CAMERINA – Non si placano le polemiche intorno alla vicenda della famosa terrazza del commissario Montalbano, finita nell’occhio del ciclone per presunti abusi edilizi.

Dopo la denuncia della trasmissione televisiva Le Iene, a gettare benzina sul fuoco ci pensa il Codacons, che con un comunicato stampa diramato oggi, fa sapere di aver inviato un’istanza urgente alla Procura della Repubblica di Ragusa, «affinché sia data esecuzione immediata a ordinanze e sentenze rimaste inattuate».

«Se ad oggi la terrazza della casa di Montalbano risulta non a norma, – spiega il Codacons – e se in passato vi sono stati abusi edilizi riconosciuti dalle autorità competenti, allora è indubbio che la stessa terrazza va demolita seduta stante, senza perdere più altro tempo, così come è stato fatto in situazioni analoghe in altre località italiane».

Il Codacons ha deciso, dunque, di passare dalle parole ai fatti, richiedendo l’immediato intervento delle ruspe, dimostrando una visione della questione diametralmente opposta a quella del presidente Rosario Crocetta, il quale ha prontamente dichiarato che «sulla casa di Montalbano si metterà un vincolo monumentale in considerazione del valore storico e culturale che ha acquisito».

«Le dichiarazioni del governatore Rosario Crocetta – prosegue l’associazione – sono sconvolgenti. Sembrano, infatti, voler tutelare un eventuale abuso edilizio solo perché il frutto di questo abuso è diventato “famoso” e amato dal pubblico televisivo italiano, col il rischio di rafforzare gli stereotipi e i luoghi comuni che caratterizzano il sud Italia».

Carmelinda Comandatore

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi