Quarto appuntamento stagionale in gare ufficiali per alcuni giovani del Magma Team Triathlon. Dopo Lecco, Pergusa ed il Campionato italiano assoluto di Duathlon di Firenze, nello scorso weekend (2-3 aprile) i ragazzi del tecnico Fabio Pruiti hanno preso parte al Campionato italiano giovanile di Duathlon individuale e a squadre a staffetta, valevole anche per la prima prova di Coppa Italia. Hanno affrontato la trasferta in terra veneziana, a Caorle, 4 giovani: gli impegni scolastici e di salute hanno frenato le intenzioni iniziali del Coach di raggiungere le 12 unità.

Gli Junior hanno gareggiato sulle distanze di 5 km, 20 km e 2,5 per le rispettive prove di corsa, ciclismo e corsa; gli Youth B su 3-10-1,5 km; nelle staffette su 2-6-1 km.

Gara individuale. Antonio Limoli, primo anno Junior, si classifica al 23esimo posto. Nonostante le 2 settimane di stop forzato per lievi problemi di salute che hanno compromesso la sua prestazione a Firenze, si è ripreso grazie ad una prima frazione di corsa tirata, una frazione ciclistica, suo punto di forza, all’altezza delle aspettative e una conclusione positiva. Discreta prestazione da parte di Luca Tenerelli che ha gestito le prime 2 frazioni in modo soddisfacente, per poi subire un lieve calo nell’ultima parte ma nel complesso, al suo esordio in Coppa Italia, ha raggiunto il 39esimo posto, dietro alcuni degli atleti più esperti in campo italiano. (NELLA FOTO LIMOLI E TENERELLI). Nella categoria Youth B, ottima prima frazione di corsa da parte di Eugenia Guglielmino, triatleta esordiente che si è rivelata tra più valide della sua età; ha perso alcune posizioni in bici, recuperandone qualcuna nell’ultima prova di corsa. La Junior Matilde Reitano ha gestito la gara in modo opposto alla sua compagna di squadra, risparmiandosi nella corsa ed esprimendosi al meglio durante i 20 km di bici.

La staffetta. Dura prova più dura al cospetto delle migliori squadre d’Italia. Ad aprire la gara Guglielmino che, per la differenza d’età e per l’inesperienza, si è trovata in difficoltà commettendo qualche errore in zona cambio. A seguire Luca Tenerelli: dopo un faticosissimo tentativo iniziale di recupero, ha proseguito imperterrito con un ritmo sostenuto che gli ha permesso di diminuire il distacco, permettendo così alla compagna Reitano di partire con una marcia in più. Fenomenale il recupero di Limoli: una continua rimonta a partire dalla corsa, ma soprattutto in bici è riuscito a superare due delle squadre che lo precedevano. Il Magma ha così concluso la gara con un discreto risultato, ma il potenziale dei 4 atleti è certamente maggiore. A loro il compito di dimostrarlo a partire dall’imminente impegno del Sicily Triathlon Series, il primo triathlon della stagione, fissato per il prossimo weekend a Marzamemi (Siracusa) dove si disputeranno le gare dedicate agli Age group e ai giovani.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi