09bc2726-40d4-467a-a0c6-013e2929c63cMOTTA SANT’ANASTASIA – Uno sfracello. Il Neck di Motta Sant’Anastasia cade a pezzi. Pericolosissima frana su via Montalto, solitamente aperta al traffico automobilistico e luogo di “passeggio” a piedi. Enormi massi hanno completamente ostruito il passaggio sulla via “sotto le mura”, uno scenario impressionante che richiederà interventi immediati di sgombero e la formulazione di un piano di prevenzione efficiente per evitare che in futuro possa di nuovo accadere un simile disastro. Tra le soluzioni percorribili, anche la possibile e definitiva chiusura al transito della strada.

Formazione vulcanica risalente all’incirca a 550.000 anni fa, il “collo” roccioso che rende suggestivo ed unico il paesaggio mottese rappresenta ormai anche un pericolo potenzialmente mortale per i cittadini del luogo. In questa occasione, per fortuna, nessuno spiacevole incidente.

L’anno scorso, nel mese di agosto, raccontammo di un caso analogo ad Aci Castello. In quella circostanza però il crollo di sassi dal lato sud della fortezza normanna ferì una turista straniera che si trovava nell’area sottostante.

Sono tante le antiche e preziose meraviglie paesaggistiche, vanto per Catania e non solo, da curare e salvaguardare adeguatamente in quanto patrimonio da difendere con senso di responsabilità.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi