SANT’ALFIO. La 2^ edizione 2016 dei “Venerdì letterari – Primavera d’Autore”, co-organizzato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale e dall’assessorato all’Istruzione, Famiglia e Politiche sociali del comune di Sant’Alfio e dal il Gruppo facebook “ETNEI NEL MONDO”, è stata presentata alla stampa,  nella sala consiliare “Livatino” del Municipio di Sant’Alfio. All’incontro erano presenti il sindaco Giuseppe Maria Nicotra, il presidente del Consiglio comunale, Renato Ferdinando Finocchiaro, l’assessore all’Istruzione, Famiglia e  Politiche sociali, Laura Leonardi, il giornalista Mario Pafumi, nella qualità di fondatore e amministratore del Gruppo Facebook “ETNEI NEL MONDO” e Coordinatore della Rassegna letteraria e Rosaria Patti, una delle amministratrici del gruppo stesso. Ospite della presentazione, la signora Anna Squatrito, mamma di Giordana Di Stefano, la mamma e danzatrice ventenne, che venne assassinata dal compagno. “ Obiettivo del progetto – ha spiegato il coordinatore della rassegna Mario Pafumi – è quello di unire le persone sulla base dell’amore più bello che esista, l’amore per i ricordi, per i racconti, per la poesia, per i sogni: in una parola, per la letteratura. Scrittori, giornalisti, poeti, artisti si alterneranno in un palco ideale dove non esistono differenze di ruolo, ma dove suona la parola di una cultura che si confronta per necessità, verità e vocazione nel nostro tempo”. L’idea nata lo scorso anno è stata accolta positivamente dal sindaco Nicotra, dall’assessore Leonardi e dal presidente del civico consesso Finocchiaro, che l’hanno fortemente voluta ripetere riconoscendo l’importanza della cultura e la valorizzazione degli autori di una terra ricca, da sempre, di letterati e intellettuali.                                                                                                                                                                              “L’ esperimento che abbiamo varato l’anno scorso di creare un movimento letterario, per tentare di valorizzare le risorse intellettuali conterranee e portare autori anche da fuori alle pendici dell’Etna, in un paese in cui la leggenda è palpitante, grazie al secolare Castagno dei cento cavalli, patriarca arboreo e monumento vegetate millenario, proclamato “Messaggero di Pace” dell’Unesco – ha spiegato Finocchiaro – ha avuto una ricaduta positiva ed un buon successo, grazie ad una critica raffinata che ha saputo avvicinare il pubblico ai libri. Riprendiamo questa valorizzazione degli autori e del territorio, con rinnovato impegno, cercando di coinvolgere ancora di più il territorio e i giovani, che saranno presenti ai vari incontri». Il sindaco Nicotra: “Si spera di far crescere questo progetto che abbiamo subito sposato come amministrazione comunale, coinvolgendo giovani e scuole. Si parte da libri e di autori nostrani, ma vorremmo andare quanto più lontano possibile. L’organizzazione è validissima e i risultati non mancheranno, perché stiamo studiando sempre nuovi approcci e nuove strategie per migliorare e rendere appetibile il programma. Ringraziamo per l’entusiastica collaborazione il gruppo “ETNEI NEL MONDO” e in particolare Mario Pafumi, coordinatore della rassegna che ci hanno permesso di poter organizzare un evento così importante a costo zero per le casse comunali”.    Un evento che, come ha confermato anche l’assessore Leonardi, servirà a coinvolgere le scuole, i centri sociali e potrebbe anche aiutare il turismo del comune etneo: “Si tratta di un impegno corale, che quest’anno coinvolgerà anche le scuole medie sia pure marginalmente, ma che nei prossimi anni potrà servire a rivitalizzare le attività delle associazioni, i servizi, le proposte commerciali di Sant’Alfio, le sinergie tra istituzioni nonché per rafforzare l’identità turistica culturale del territorio. Il progetto si propone anche di riuscire a far sì che il turistico centro di Sant’Alfio possa ritagliarsi un ruolo di prestigio all’interno del panorama culturale territoriale e non solo. Immaginiamo di poterlo allargare, con tematiche che affrontino anche le pari opportunità e la famiglia».                                                           Questo il calendario degli incontri che, per un mese da aprile a maggio, vedrà il comune di Sant’Alfio ospitare intellettuali etnei di tutto rispetto.

Inaugurazione e apertura del calendario venerdì 15  aprile 2016 – Patrizia Maltese – Roberta Fuschi(giornaliste catanesi), “Violenza degenere – Storie di donne che hanno sconfitto la paura” – (Villaggio Maori Edizioni. Il volume sarà presentato dalla giornalista Maria Bella. Interverrà Vera Squatritio, mamma di Giordana Di Stefano la 42enne mamma massacrata dal compagno. I lavori saranno introdotti da Mario Pafumi.  Interventi musicali di Graziella Santoro, al flauto traverso. Concluderanno le autrici.                                                                                                           Venerdì 22 aprile 2016 – Prof. Lucio Paolo Alfonso(scrittore giarrese), “Un lungo oblio” – Giovane Holden Edizioni (Romanzo). Il libro sarà presentato dal professor Paolo Sessa, docente di lingua e letteratura, scrittore e poeta. Letture di brani scelti a cura dell’attore Francesco Russo. Concluderà l’Autore.     Venerdì 06 maggio 2016  – Maria Pia Basso(scrittrice acese) – “Vento nell’anima” – A&B Editrice(Romanzo). Il libro sarà presentato dalla stessa autrice, con la complicità di Salvo Fichera.                                                                            Conclusione calendario, venerdì 13 maggio 2016 – Prof. Salvatore Statello – “Cataldo Siculo Parisio – Un umanista siciliano alla corte portoghese tra il Quattrocento e il Cinquecento” – (Saggio storico – letterario) –  Relatore lo stesso autore. Letture di Mario Pafumi. Interventi musicali di Antonella De Salvo, al violino.

Tutti gli incontro si terranno alle ore 18, nel Municipio di Sant’Alfio.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi