Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il Mascalucia corre a prendersi ciò che gli spetta dopo un girone di ritorno tortuoso e il successo odierno in quel di Marsala rende l’obbiettivo vicino quanto mai. Il risultato finale di 5-2 per gli etnei è figlio di una partita molto combattuta, dove i mascalucesi sono stati bravi a reagire quando la situazione poteva complicarsi. Il Marsala si presenta orfano degli squalificati Pizzo e mister Picciotto, mentre il Mascalucia arriva all’ultima trasferta della regular season al completo.

La gara si apre con ritmi non troppo alti e con le due compagini che tendono più a studiarsi che ad affondare il coltello. Il punteggio si sbocca dopo 18’ minuti, grazie al gol di Alessandro Freni, abile a sfruttare un’incertezza difensiva dei padroni di casa ed insaccare da posizione favorevole. Il Marsala Futsal accusa il colpo e gli ospiti ne approfittano, raddoppiando il punteggio poco dopo con il gol di Daniele Bosco. Il 2-0 scuote i marsalesi che spingono sull’acceleratore e cercano di reagire, trovando il gol con Alagna, che finalizza un assist di Cottone e bissa il punteggio della prima frazione sull’1-2.

Nella ripresa, inizio shock per gli etnei, che subiscono il 2-2 da Chirco. Tuttavia, il Mascalucia è bravo a reagire e Finocchiaro riporta in piedi la gara dopo 3’ con un tiro non irresistibile ma efficace. Sul 3-2 la gara si accende e il Marsala ha l’occasione del pareggio al 38°, quando Chirco si incarica della battuta di un calcio di rigore. Il pareggio sembra alla portata ma super Mangano ipnotizza l’attaccante avversario e para il penalty. I padroni di casa non si demoralizzano e creano tante occasioni, sventate tutte da un Danilo Mangano strepitoso, oggi migliore in campo. Nel finale, il Mascalucia sfrutta l’eccessivo sbilanciamento degli avversari e, di rimessa, chiude una gara sofferta, prima con il 4-2 di Gigi Marchese e poi con il gol finale di Finocchiaro, abile scaraventare in rete un sinistro ben calciato.

Con questo risultato, il Mascalucia mantiene la quarta piazza con due lunghezze di vantaggio, in attesa dell’ultima giornata, in cui riceverà la visita dello United Capaci.

Un ulteriore successo varrebbe i play-off in terra palermitana, proprio contro lo United Capaci, mentre in caso di pareggio o sconfitta bisognerà guardare gli altri campi.

Serve solo un ultimo sforzo per coronare una stagione altalenante, che ha regalato emozioni a ripetizione.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi