Il tecnico del Palermo, Davide Ballardini, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida con l’Atalanta, che si giocherà al Barbera, a porte chiuse. Non ci sarà Goldaniga, squalificato. Ecco le parole del mister:

“Non do percentuali sulla salvezza, penso che sarà una partita molto importante per noi. Siamo artefici del nostro destino. Sono convinto che il Palermo abbia buoni giocatori e che la squadra possa fare delle buone partite.

Non avere il pubblico allo stadio non è positivo così come un pubblico che critica o ti fischia dall’inizio. Si impegnano in modo serio e straordinario, se poi le cose faticano ad arrivare è un altro discorso. L’impegno da parte loro non è mai mancato. Con la Juve siamo stati bravi fino a un certo punto, poi preso il 2-0 siamo calati, è venuta a mancare la concentrazione. I bianconeri hanno vinto le ultime ventidue partite, hanno fatto male a noi così come alle altre squadre.

Non so se giocherà Gilardino. Alberto convive con un fastidio al ginocchio, è un ragazzo che si allena sempre ed è disponibile con i compagni, è un esempio per tutti loro. Sul modulo con due punte vediamo. Abbiamo giocatori che si somigliano molto: Gilardino, Djurdjevic, La Gumina. Loro vanno affiancati da seconde punte con caratteristiche diverse”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi