di Franco Liotta, riprese e photo gallery Vincenzo Musumeci, montaggio video Davide Di Bernardo 

Gela – Sicilia, terra di immense bellezze architettoniche, patrimonio inestimabile di cultura e arte, presenza costante di evidenti contraddizioni, chiaroscuri che riverberano nel ciclo continuo della storia.

Ma esistono strutture che, anche se con grande difficoltà, continuano ad operare e promuovere il proprio territorio.

È il caso del Museo Regionale Archeologico di Gela, guidato dal direttore Emanuele Turco e delle persone che, nonostante tutto, collaborano spesso in pieno spirito di volontariato, affinché si possano ammirare tante testimonianze di una storia passata ma che ha grande influenza e fascino ancora oggi, senza dimenticare l’apporto costante e prezioso della Sovrintendenza del mare della Regione Siciliana, tramite il suo responsabile prof. Sebastiano Tusa.

Noi di Sicilia Jornal abbiamo trascorso una giornata insieme a Franco Cassarino, un “angelo del mare”, indefesso scopritore di testimonianze storiche del patrimonio culturale che la nostra Isola nasconde tra le sue viscere marine.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi