Ancora un ottimo piazzamento per Enrico Garozzo, che è arrivato fino ai quarti di finale nella prova individuale di spada maschile della tappa di Coppa del Mondo di Rio de Janeiro (BRA), vero e proprio antipasto dell’appuntamento olimpico carioca in programma nel mese di agosto.

Lo spadista acese porta così a casa un nuovo risultato prezioso per il ranking mondiale grazie alla valenza della gara, che trattandosi di un Grand Prix metteva in palio un numero di punti superiore a quello delle altre tappe.

L’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri ha quindi sfiorato il podio, partendo con il successo nel tabellone dei 64 per 15-10 sul francese Correnti. Vittoria netta nei 32 contro il francese Robeiri, prima della prova di forza nel tabellone dei 16 con il 14-13 sul russo Anokhin.

Lo schermidore etneo si è poi fermato ad una sola stoccata dalla medaglia di bronzo, perdendo 15-14 nei quarti di finale contro lo svizzero Steffen, ma la battuta d’arresto non gli ha impedito di vedere comunque il bicchiere mezzo pieno: “Al di là del risultato finale – ha detto Enrico Garozzo – so di aver fatto una buona gara. Sono contento di come ho tirato e il discorso vale anche per buona parte dell’assalto dei quarti di finale. Sicuramente devo ancora lavorare per arrivare a gestire nel migliore dei modi la concentrazione per tutta la gara”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi