Convocati: out Musacci e Falcone.

di Gianluca Virgillito

Prestazione e risultato. Poi la salvezza del Catania verrà da sé. Chiara come non mai la lezione che mister Moriero sta impartendo ai suoi ragazzi. Contro la Paganesecon l’atteggiamento giusto per portare a casa tre punti e dare una soddisfazione al pubblico che è sempre stato vicino alla squadra“. In conferenza stampa il tecnico rossazzurro suona carica: dare battaglia per far fronte ad un calendario non proprio facilissimo che per un malaugurato scherzo del destino coinvolge nella lotta per evitare i playout anche gli azzurrostellati di Grassadonia che cercano proprio contro la compagine etnea il punticino utile alla matematica per riconfermare i campani in Lega Pro.

“Abbiamo grande rispetto per la Paganese, squadra che a mio avviso avrebbe dovuto essere salva già da molto tempo per il calcio che ha espresso in questo campionato. Comunque noi dobbiamo guardare a noi stessi ed essere convincenti. Dobbiamo giocarci la partita e cercare di portare a casa il massimo. Il nostro destino dipende da noi, vincendo le prossime due partite saremmo salvi. 

Non mi piace fare tabelle, quelle semmai sono da valutare dopo le partite. Noi scenderemo in campo per fare il nostro. 

Plasmati? Potrebbe giocare dal primo minuto. In queste settimane ho cercato di dargli minuti. Per noi è un ragazzo importante, ci darà una mano. Pelagatti potrebbe essere riconfermato a destra mentre Falcone non sta benissimo e non ci sarà”.

Assente dunque Falcone, ma anche Musacci rimane indisponile. Sono 22 i convocati per la trasferta di Pagani:

Portieri
Bastianoni, Liverani, Logofatu. 
Difensori
Bastrini, Bergamelli, Ferrario, Garufo, Nunzella, Parisi, Pelagatti.
Centrocampisti
Agazzi, Bombagi, Castiglia, Di Cecco, Pessina, Russotto.
Attaccanti
Calderini, Calil, Felleca, Gulin, Lupoli, Plasmati.

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi