ACIREALE- Finalmente un presidio stabile ed un minimo di sicurezza e controllo alle chiazzette. Al via “Un Tocco di… Ambiente, Cultura, Futuro”, progetto dalla durata biennale del circolo Legambiente “Sartorius Von Waltershausen” di Acireale, in collaborazione con il Circolo ARCI Babilonia, l’ Associazione culturale Scarti e la Fondazione Città del Fanciullo e con il supporto dell’ Assessorato all’ Ambiente del Comune di Acireale e dell’ Azienda Foreste Demaniali Etnea.

Dal 1 Maggio sarà aperto il centro visite presso la fortezza del Tocco, bastione seicentesco presente all’ interno della riserva naturale orientata “La Timpa” e che si affaccia sulle Chiazzette, sentiero che collega il centro storico con la frazione a mare di Santa Maria la Scala. “Il centro sarà aperto dal 1 Maggio al 30 Settembre ogni giorno dalle 9 alle 13, Martedì escluso. Dal 1 Ottobre ad Aprile 2017 sarà aperto solo nei weekend, mentre da Maggio 2017 a Settembre 2017 riprenderà l’apertura quotidiana” spiega Sarah Leonardi, presidente del Circolo acese di Legambiente. “Quì alla fortezza del tocco saranno presenti i ragazzi che hanno appena finito il corso di formazione per accompagnatori naturalistici, ogni giorno saranno presenti dai 2 ai 5 accompagnatori che offriranno la possibilità di fare delle visite guidate lungo le chiazzette. È già iniziato un secondo corso di formazione, per educatori ambientali, che da Settembre inizieranno laboratori di educazione ambientale nelle scuole superiori”. Il progetto prevede anche un vario numero di eventi, tra cui mercatini e manifestazioni, che nella prossima estate animeranno sia la fortezza del tocco che il sentiero. “Oltre a ciò” continua Sarah Leonardi, “è in fase di montaggio un video promozionale sulle chiazzette che verrà inserito nel nuovissimo sito della riserva, che sarà costantemente aggiornato. Infine, altra cosa molto importante realizzata è una ricerca storica sulla fortezza del tocco”.

“Un tocco di… Ambiente, Cultura, Futuro” offrirà una grande opportunità anche ad un gruppo di circa venti ragazzi stranieri, grazie ad un campo di volontariato internazionale organizzato è gestito dal circolo ARCI Babilonia e da Legambiente. Come illustrato da Mariaelena Urso, presidente dell’ ARCI Babilonia, “dal 26 Agosto al 4 Settembre si svolgeranno una serie di attività per una ventina di ragazzi provenienti da tutto il mondo, che vanno dalla pulizia del sentiero “Acquegrandi” ed assistenza alla fruizione alla fortezza del Tocco fino a percorsi di educazione ambientale aperti alla cittadinanza”.

Grande soddisfazione per l’ iniziativa è stata espressa dai rappresentanti dei due enti pubblici coinvolti nel progetto, l’ Assessore all’ Ambiente del Comune di Acireale Francesco Fichera ed il dirigente dell’ Azienda Foreste Demaniali Etnea Luigi Piccinini. In particolare, l’ Assessore Fichera si è soffermato sul contributo che darà l’ Amministrazione comunale, che va da un sistema di video sorveglianza all’ illuminazione, dai servizi di pulizia al pieno supporto per qualsiasi iniziativa voglia essere realizzata. Oltre ad affermare, poi, come quello di Legambiente nelle Chiazzette sia un gradito ritorno, l’ Assessore Fichera ha voluto ricordare come la riserva della Timpa sia un bene comune appartenente alla collettività e che ciascuno deve fare del proprio meglio per salvaguardarlo. Guarda al futuro, invece, Luigi Piccinini: “È una bella giornata perché questo progetto è un ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e privato per la gestione delle risorse del territorio. La vera scommessa è porre le condizioni in questi due anni affinché alla scadenza, del finanziamento l’iniziativa possa reggersi sulle proprie gambe. Da parte nostra, come ente gestore della riserva, si valuteranno i risultati (siamo molto ottimisti) e si vedrà quale potrà essere in futuro la sostenibilità economica per questa proposta”.

Peppe Marano

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi