Riceviamo e pubblichiamo

 

CATANIA – I segretari generali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Catania, Margherita Patti, Rita Ponzo e Giovanni Casa, insieme alle rappresentanze aziendali, ribadiscono “ferma contrarietà ai trasferimenti obbligatori dei lavoratori  da Catania alle città del Nord da parte dell’azienda Auchan. È invece necessario che i vertici propongano soluzioni alternative soprattutto ragionevoli e credibili anche per i part time, e che mettano i lavoratori di poter gestire al meglio il momento di crisi, nel proprio interesse e in quello dell’azienda stessa”.

Intanto, Auchan ha accettato l’opportunità di  verificare e di spostare l’esecutività dei licenziamenti dal 23 maggio al 6 giugno. Il prossimo confronto tra le parti si terrà il 19 maggio alle ore 15. I lavoratori sono 150 di cui 118 full time.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi