“La Regione siciliana dimostra sempre più la sua lontananza ed insensibilità rispetto alle istanze legittimamente e democraticamente espresse dalle popolazioni e dalle loro rappresentanze istituzionali, subordinandole ancora una volta con insopportabile arroganza agli interessi dei pochi detentori di un potere ormai anacronistico”.

Così Francesco Attaguile, coordinatore per la Sicilia del Centro Democratico, commenta la bocciatura da parte della prima commissione Affari istituzionali dell’Ars del passaggio della città dal Libero consorzio di Caltanissetta.

“I pretestuosi ed inconsistenti cavilli giuridici addotti per vanificare il processo di ricostruzione dal basso di una più adeguata governance territoriale, dopo il devastante e strumentale commissariamento ormai ultratriennale delle province,- continua Attaguile – confermano assoluta mancanza di sensibilità democratica e disprezzo della volontà popolare. Il Centro Democratico è a fianco dei Comitati, dei Consigli comunali e degli altri organismi rappresentativi dei territori, a tutela degli stessi e per avviare, anche in Parlamento, un processo di radicale ridimensionamento dei paralizzanti accentramenti regionali, a partire dal più’ dannoso, costoso ed evidente – quello siciliano – con la redistribuzione degli attuali sproporzionati poteri regionali a nuovi Dipartimenti sub-regionali ed ai Comuni.

Il coordinatore regionale del CD, fa sapere, inoltre, che nei prossimi giorni sarà nelle zone interessate per concertare con chi le rappresenta le iniziative politiche e legislative del non più rinviabile iter di superamento dell’autonomia speciale, “storicamente fallita”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi