MILO – Un sentiero brulicante di tradizione, artigianato, passioni d’altri tempi che si tramandano da genitori a figli. Scultura del legno, ricamo, lavorazione della pietra lavica, pittura su carretto, solo per citarne alcune. E poi i ragazzi, protagonisti ancora una volta della manifestazione “Sotto il vulcano” organizzata da Maimone Editore che giovedì scorso, al parco Scarbaglio di Milo, ha riunito i ragazzi che hanno partecipato al concorso per una giornata trascorsa immersi nella natura tra cultura, arte ed avventura.

Tra loro anche i componenti del baby consiglio in rappresentanza dei quaranta studenti partecipanti dell’Istituto comprensivo S. Casella. Dopo l’esperienza del viaggio in littorina nei giorni scorsi, la riscoperta di antichi mestieri grazie ad artigiani che hanno offerto una estemporanea in un contesto straordinario come solo l’Etna sa concedere. Per la città di Pedara lo scultore Alfio Petralia che da pezzi grezzi di legno plasma creazioni uniche. Una giornata entusiasmante per i ragazzi che oltre a godere dei percorsi d’avventura del parco hanno avuto modo di apprezzare la diversità di antiche arti che persistono solo grazie alla passione per la manualità.

Momenti musicali e degustazioni fino all’ora di pranzo quando è stato offerto agli intervenuti il pranzo. “È stata una giornata molto apprezzata dai nostri ragazzi – ha commentato l’assessore Marina Consoli, con lei il sindaco Antonio Fallica, il capo settore della Pubblica Istruzione dott.ssa Gaetana Toscano,    il presidente del consiglio Mario Laudani, la consigliera Tiziana Petralia e la referente del baby consiglio prof.ssa Marina Rizzo – il mese di maggio dedicato ai libri – ha aggiunto – non poteva che essere inaugurato con iniziative che arricchiscono il sapere dei giovani attraverso esperienze che coinvolgono non soltanto dal punto di vista culturale ma anche sensoriale.”

Una splendida giornata alla riscoperta del territorio circondati da natura e tradizione – ha commentato il sindaco Antonio Fallica –  in attesa della premiazione che sarà il 26 maggio con una festa che si svolgerà alle Ciminiere per celebrare la creatività dei nostri ragazzi.”

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi