Per il sindaco Bianco lo Sportello unico per l’edilizia, “una volta pienamente operativo, contribuirà a cambiare profondamente il rapporto tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione secondo i criteri di rapidità, efficienza e massima trasparenza”. L’assessore Di Salvo, “incentiverà le autocertificazioni velocizzando al massimo, grazie all’informatizzazione, i passaggi burocratici non soltanto del Comune e funzionerà come un ufficio di consulenza per sciogliere i nodi più complessi anche attraverso Conferenze dei servizi”

La Giunta comunale di Catania ha approvato una delibera di indirizzo politico per l’istituzione del Sue, ossia lo Sportello unico per l’edilizia.
“Uno strumento – ha sottolineato il sindaco Enzo Bianco – che, una volta pienamente operativo, contribuirà a cambiare profondamente il rapporto tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione secondo i criteri di rapidità, efficienza e massima trasparenza”.
Lo Sportello sostituirà, aggiungendo anche con nuove competenze, il Servizio attuazione della pianificazione della Direzione urbanistica, che sarà dunque soppresso. Lo scorso anno la Direzione Urbanistica aveva redatto le linee guida del Sue, che, ha spiegato l’assessore Salvo Di Salvo, “unificherà e semplificherà il complesso dei procedimenti amministrativi necessari per interventi urbanistici ed edilizi fornendo inoltre una informazione continua su questi temi anche attraverso la costituzione di un archivio informatico”.
“L’istituzione dello Sportello – ha aggiunto Di Salvo – va inquadrato nell’operazione ‘Comune Amico’ voluta dal sindaco Enzo Bianco e consentirà, una volta a regime, di incentivare le autocertificazioni e velocizzare al massimo i passaggi burocratici non soltanto del Comune. Il Sue si attiverà gradualmente, in rapporto allo sviluppo del proprio sistema informatico, e funzionerà anche come un ufficio di consulenza per curare i rapporti tra cittadini, imprese e soggetti pubblici da una parte e dall’altra tutte le amministrazioni che devono pronunciarsi sugli interventi da effettuare”.
L’Assessore ha spiegato che lo Sportello riceverà le domande e rilascerà concessioni e autorizzazioni edilizie, verificherà Dia (Denunce inizio attività) e Scia (Segnalazioni certificate di inizio attività) e rilascerà certificati di conformità e di destinazione urbanistica e assegni di linea e di livello.
“Un’ulteriore velocizzazione – ha aggiunto Di Salvo – sarà dovuta al fatto che certificati e titoli edilizi potranno essere richiesti, attraverso la modulistica on line, e inviati per via telematica al richiedente. Inoltre chiunque potrà monitorare costantemente l’iter della propria pratica. C’è da aggiungere che il Sue collaborerà con il Suap, ossia lo Sportello unico per le Attività produttive”.
L’Amministrazione Bianco attribuisce poi particolare rilevanza alla funzione di consulenza dello Sportello unico per l’edilizia e alla missione di fornire agli interessati, come scritto sulle linee guida del Sue, “indicazioni di carattere generale relative alla corretta lettura e applicazione delle norme urbanistico-edilizie particolarmente complesse e problematiche”.
“E per sciogliere – ha sottolineato Di Salvo – anche i nodi più complessi, abbiamo previsto la possibilità che lo Sportello possa convocare delle Conferenze dei servizi”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi